Sonata Arctica e Twilight Force a Milano: foto-report dal concerto all'Alcatraz

Con entrambe i cantanti appena tornati dopo una malattia, le band sono comunque riuscite a conquistare l'Alcatraz: ecco com'è andata.

sonata_arctica_concerto_2016_milano_alcatraz_tony_kakko.jpg

Lo ammetto: a questo concerto sono andato soprattutto per vedere dal vivo i Twilight Force, nuova promessa del Power Metal di cui anche l'Italia si è innamorata dopo il concerto a Bologna nel 2015. E poi, come dire di no ad una band che si presenta con una fotografia di questo calibro?
Speravo di ritrovare sul palco la stessa iconografia, e non sono stato deluso: fra spade, scettri magici, orecchie di elfo e abiti da assassino, tutto è stato uno spettacolo per gli occhi (anche se nessuno ha eseguito calci volanti).
Ma soprattutto, è stato un piacere sentirli: al di là dell'aspetto (che comunque per me è un bonus), questi svedesi sanno suonare veramente bene, e hanno un repertorio di canzoni veramente "power". Inoltre, hanno un gran carisma, e quando chiedono di battere le mani o spingere i pugni verso il cielo, hanno tutto il pubblico in mano. Il cantante, appena ripresosi da un problema alle corde vocali (era stato sostituito per qualche data dal cantante degli Stormhold), è visibilmente contento di essere tornato in tempo per questa data di Milano, e a più riprese chiede se è possibile suonare all'Alcatraz ogni sera, visto il calore dei fan. Alla fine, suonano bene 55 minuti, quasi uno show headliner.

Dopo questa carica di adrenalina, è stato strano vedere i Sonata Arctica. Sono saliti sul palco con due canzoni nuove da The Ninth Hour, due pezzi un po' "riflessivi" su cui la band ha decisamente suonato bene, ma si è mossa poco. Tony Kakko sembra un po' sottotono: sorride molto, si muove poco... ed ha le braccia devastate da punture di zanzara, a quanto pare.

img_2763.jpg

Si scopre che anche lui si è appena ripreso da un problema di salute (avvelenamento da cibo, curato a suon di Alka Seltzer), sarà per questo che la sua performance risulta meno incisa del solito (e davvero, ho perso il conto delle volte in cui ho visto dal vivo i Sonata, non rimanendone mai deluso). Fortunatamente in scaletta ci sono chicche come Tallulah, ed in generale il pubblico è contento di vedere la band finlandese sul palco. Niente di male, quindi: ma il rischio di essere spazzati via dai Twilight Force è stato corso.

Twilight Force, setlist Milano Alcatraz

Battle of Arcane Might
Forest of Destiny
Enchanted Dragon of Wisdom
Riders of the Dawn
Powerwind
Flight of the Sapphire Dragon
There and Back Again
Gates of Glory
The Power of the Ancient Force

Sonata Arctica, setlist Milano Alcatraz

Closer to an Animal
Life
The Wolves Die Young
In Black and White
Tallulah
Fairytale
FullMoon
Among the Shooting Stars
Abandoned, Pleased, Brainwashed, Exploited
We Are What We Are
The Power of One
-----
I Have a Right
Don't Say a Word

  • shares
  • +1
  • Mail