Music Workshop Illicini 2016: masterclass e concerti di chitarra classica a Maratea (Pz)

A fine agosto la seconda edizione del Music Workshop Illicini del Maestro Carlo Bruno a Maratea

Dal 29 agosto al 5 settembre 2016 si terrà a Maratea, in provincia di Potenza, la seconda edizione del Music Workshop Illicini (MWI) interamente dedicato alla chitarra - classica e barocca - ideato e realizzato dal Maestro Carlo Bruno per dare occasione ai giovani chitarristi di perfezionarsi venendo a contatto con Maestri di alto livello provenienti da tutta Europa.

Si terranno masterclass e seminari di alto livello e valore artistico e professionale e inoltre gli allievi del Workshop ed i Maestri si esibiranno in diversi concerti gratuiti nel territorio di Maratea, definita anche "la perla del Tirreno", che si terranno il 30 e 31 agosto ed il 3 e 4 settembre 2016.

L'idea nasce proprio su iniziativa del Maestro Bruno, che del MWI è anche direttore artistico oltre che organizzatore, e ha ottenuto il patrocinio gratuito del Comune di Maratea e dell’associazione italo-svedese Caravaggio che da anni divulga la cultura Italiana in Svezia: l'idea attorno alla quale ruota il Workshop è quella di favorire scambio di idee, incentivare nuove collaborazioni e agevolare la creazione di inedite formazioni cameristiche grazie proprio all'incontro con la musica.

Promuovere la musica classica e i giovani musicisti, artisti tanto appassionati quanto "affamati" di conoscenza, è da sempre uno degli obiettivi del Maestro Bruno, che già durante la prima edizione del WMI dello scorso anno ha potuto veder concretizzarsi in musica e bellezza questo ambizioso obiettivo. Per finanziare l'iniziativa di quest'anno e impedire che questa grande opportunità possa non ripetersi è stato anche organizzato un crowdfunding affinché gli studenti possano continuare a lavorare con maestri di alto livello e suonare in pubblico (qui il link al crowdfunding), dando inoltre il proprio contributo alla vita musicale e artistica di Maratea, ricca in estate di eventi culturali di ogni genere.

La quota di iscrizione per gli studenti è molto bassa, proprio per cercare di permettere a più giovani musicisti possibili di partecipare, e in questo senso la campagna di crowdfunding permetterà agli organizzatori di sostenere le spese di viaggio dei Maestri, provenienti quest’anno dall’Italia e dalla Svezia, e di pagare i loro cachet.

L'iniziativa è sicuramente da sostenere e anche se non si è musicisti è sempre una buona cosa sostenere la buona musica e i giovani artisti che vogliono mettersi in gioco e condividere se stessi e la propria arte: se questo inoltre non bastasse è anche una buona occasione per godere delle bellezze di Maratea, che in questo periodo dell'anno concede il meglio di se a turisti e appassionati di musica.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 63 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail