Tiziano Ferro, Laura Pausini, Fedez e Mika candidati per i Diversity Media Awards

Quattro cantanti nelle nomination per i Diversity Media Awards. Sarà possibile votare dal 1 aprile, a maggio la premiazione a Milano.

Tiziano Ferro, Laura Pausini, Fedez e Mika si aggiungono a due personaggi del piccolo schermo, Barbara D’Urso e Daria Bignardi, tra i nominati per i Diversity Media Awards. Si tratta di sei personaggi che sono in lizza per essere premiati per la loro nota posizione a favore dei diritti Lgbt:

chi nel mondo della comunicazione e dello spettacolo meglio si è distinto nella lotta ai pregiudizi contro le persone omosessuali e transessuali.

Il premio è nato dall’associazione Diversity di Francesca Vecchioni che ha commentato così l'istituzione di questo premio in Italia:

diversity-awards.png

Chi fa comunicazione ha una grande responsabilità: entra nelle case e influenza l’immaginario — spiega Vecchioni, 40 anni, che è figlia del cantautore Roberto e ha avuto due figlie con la ex compagna —. Sulle persone lgbt c’è spesso stata una rappresentazione distorta dai pregiudizi. È importante invece che si possano vedere in tutta la loro autenticità. Mi sta molto a cuore perché so cosa significa crescere senza “miti”: quando ero piccola non c’erano immagini positive e accessibili delle donne lesbiche. Anche per questo era complicato persino sognare il futuro e una vita felice: quello che non riesci a immaginare è come se non fosse possibile

Avrà potere anche il voto popolare e, a partire dal 1 aprile sul sito www.diversitylab.it, sarà possibile esprimere la propria preferenza. A maggio 2016 la premiazione, con un evento a Milano.

Queste le parole di Laura Pausini, sul suo profilo ufficiale Facebook:

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Anche se ringrazio davvero per il gesto, non c'è bisogno di un premio, ma c'è bisogno di darsi una mossa a far sì che...

Posted by Laura Pausini on Mercoledì 20 gennaio 2016

Via | Corriere

  • shares
  • Mail