David Bowie, quando arrivò secondo al Festival di Monsummano

Un curioso anedotto sugli esordi di David Bowie. Correva l'anno 1969.


David Bowie è morto

e fioccano aneddotti sui suoi cinquantuno anni di carriera nel mondo della musica in particolare e dell'arte in generale. Mentre si sprecano i ricordi sui social da parte di personaggi più o meno famosi, Il Tirreno riporta un fatto curioso sugli esordi del Duca Bianco. Correva l'anno 1969 ed era il 3 agosto a Monsummano, ridente paesino toscano in provincia di Pistoia. Sì, ma quando arriva Bowie? E soprattutto: perché?

schermata-2016-01-12-alle-11-20-29.png

Bowie arriva a Monsummano
subito dopo aver finito di registrare Space Oddity in quel di Londra. Di anni ne ha ventidue e no, non è ancora famoso. Anche se pare che il suo carisma già allora, quando andava in giro in maglietta, jeans e chitarra, non lasciasse indifferente le fanciulle del posto. Non parlava una parola di italiano ma già aveva scelto il suo nome d'arte, David Bowie, con buona pace dell'anagrafe che lo voleva David Robert Jones.

E quindi David Robert Jones, in arte David Bowie, il 3 agosto del 1969 si trovava a Monsummano per partecipare al primo Festival Internazionale del Disco, un concorso canoro, come spiega dettagliatamente il Tirreno, organizzato dal circolo culturale Giuseppe Giusti e dall'Oscar di Malta. Proprio dai Maltesi - per cui si era già esibito qualche tempo prima - il britannico cantautore in erba era stato convocato lì, a Monsummano. A condurre il Festival, quell'estate, c'era Daniele Piombi.

Bowie su quel palco presentò "When I Live My Dream", contenuta nel suo primo disco omonimo uscito nel 1967 e passato pressoché inosservato (la canzone, comunque, la trovate in apertura). Il giovane Duca Bianco era in gara con altri 14 aspiranti cantanti tra cui l'argentino Ricardo Ceratto, la francese Sabrina, l'italiano Franco Valori e la spagnola Maria Del Carmen, più conosciuta come Cristina, che alla fine gli soffiò la vittoria. Per quanto il pubblico lo adorasse, pare che la critica non fosse poi così convinta del suo indiscutibile talento.

Di lì a poco, comunque, Bowie divenne l'idolo musicale che tutti abbiamo imparato a conoscere e amare. Ai tempi probabilmente lo era già. Ma si aggirava sotto le mentite spoglie di un ragazzino con maglietta, jeans e chitarra a cui il soggiorno era stato gentilmente offerto dal calzaturificio Fiorella di Monsummano, Pistoia, Toscana.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

David Bowie & Monsummano Terme...

Posted by Clara Mingrino on Lunedì 11 gennaio 2016
  • shares
  • +1
  • Mail