Attentati Parigi: la sparatoria al Bataclan durante il concerto degli Eagles of Death Metal

Il palco è stato evacuato durante la sparatoria: la band dovrebbe essere al sicuro.

Aggiornamento 03:15 | Stando alle ultime notizie riportate dalla redazione di Sky Italia, i 3 terroristi presenti all'interno del Bataclan non sarebbero stati uccisi dalle forze speciali della polizia francese, bensì si sarebbero fatti esplodere poco prima dell'ingresso nel teatro da parte degli uomini scelti delle forze speciali francesi. Il bilancio dei morti è altissimo: secondo le stime ufficiali sarebbero almeno 120 le persone uccise negli attentati di questa sera.

Aggiornamento 01:00 | Sulla pagina ufficiale Facebook degli Eagles of Death Metal, è stato pubblicato un primo messaggio che è stato scritto presumibilmente dagli amministratori della pagina:

We are still currently trying to determine the safety and whereabouts of all our band and crew. Our thoughts are with all of the people involved in this tragic situation. (trad. "Attualmente, stiamo ancora cercando di determinare la sicurezza e il luogo dove si trovano la nostra band e la crew. I nostri pensieri vanno a tutte le persone coinvolte in questa tragica situazione").

We are still currently trying to determine the safety and whereabouts of all our band and crew. Our thoughts are with all of the people involved in this tragic situation.

Posted by Eagles Of Death Metal on Venerdì 13 novembre 2015

bataclan-parigi.jpg

Parigi è nuovamente sotto attacco dopo l'attentato alla redazione della rivista satirica Charlie Hebdo: questa sera, venerdì 13 novembre 2015, la capitale francese ha subito un attentato multiplo, per la precisione quattro sparatorie avvenute a Rue de la Fontaine au roi, Rue de Charonne, Rue Bichat e a Les Halles, all'interno della sala da spettacolo Bataclan, nei pressi dello Stade de France, dove si stava svolgendo la partita di calcio tra Francia e Germania, e nel ristorante Le Petit Cambodge.

Il bilancio delle vittime è grave: al momento della pubblicazione di questo articolo, le persone uccise sarebbero circa 60. Un attentatore è stato ucciso dalle forze dell'ordine francesi. L'attentato è stato rivendicato dall'Isis.

Il Bataclan è una sala da concerti da 1500 posti che si trova a Parigi nell'XI arrondissement, costruita nel 1864 e dichiarata monumento storico nel 1991. Il programma del Bataclan comprende concerti pop e rock, serate disco ma anche spettacoli comici e di café-théâtre.

Questa sera la sala concerti parigina era sold out per lo show degli Eagles of Death Metal, la band hard rock statunitense capitanata da Jesse Hughes e da Josh Homme, quest'ultimo già fondatore e leader dei Kyuss e dei Queens of the Stone Age.

La sparatoria sarebbe avvenuta un'ora dopo l'inizio del loro concerto: gli attentatori hanno successivamente deciso di tenere in ostaggio circa 100 persone. Le persone rimaste uccise all'interno del Bataclan sono 35, stando a quanto riferito dalle forze dell'ordine e dai media francesi.

Secondo alcune testimonianze, i colpi sparati sarebbero stati circa 50 e un attentatore avrebbe sparato, inneggiando ad Allah.

Stando a quanto riporta La Repubblica, questa è la dichiarazione di un uomo che si trovava al Bataclan durante l'attentato:

Siamo riusciti a fuggire, c'era sangue dappertutto, hanno tirato con un fucile a pompa sulla folla.

Come riporta il sito Rockol, invece, uno degli ostaggi al Bataclan ha pubblicato un messaggio su Facebook:

Sono ancora al Bataclan. Primo piano. Lesioni gravi. Ci sono sopravvissuti qui. Hanno sparato a tutti. Uno per uno.

Tornando agli Eagles of Death Metal, il palco è stato subito evacuato e tutti i componenti della band messi al sicuro. Anche i Red Lemons, band che si è esibita stasera insieme agli Eagles of Death Metal, si sono salvati.

Josh Homme, il componente più famoso degli Eagles of Death Metal, non si è esibito questa sera e, quindi, non era presente al Bataclan.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail