Pink Floyd, Syd Barrett era affetto da Sindrome di Asperger?

L'ipotesi proviene da una ricerca italiana.

syd-barrett.jpg

Syd Barrett, leader dei Pink Floyd dall'anno di fondazione fino al 1968, morto nel 2006 all'età di 60 anni, potrebbe aver sofferto della Sindrome di Asperger. Quest'ipotesi proviene dalla pubblicazione Syd Barrett: was he suffering from schizophrenia or Asperger’s syndrome?, pubblicata su Clinical Neuropsychiatry e scritta da Mario Campanella. Si tratta, quindi, di una ricerca italiana.

La Sindrome di Asperger è un disturbo pervasivo dello sviluppo imparentato con l'autismo. Chi è affetto da questa sindrome presenta una continua compromissione delle interazioni sociali, schemi di comportamento ripetitivi e stereotipati e attività e interessi molto ristretti. Alcuni sintomi di questa sindrome sono correlati ad altri disturbi come il disturbo non verbale dell'apprendimento, la fobia sociale o il disturbo schizoide di personalità (fonte Wikipedia).

Nel caso di Syd Barrett, il disturbo schizoide di personalità sarebbe stato talmente grave da giustificare la sua assenza dalla scene, durata dal 1972 fino all'anno della sua morte.

Di seguito, trovate un passo della pubblicazione di Mario Campanella:

Nato a Cambridge nel 1946, Barrett sperimentò negli anni '60, le droghe allucinogene del periodo. La sinestesia, la sua passione per i colori, il portamento ondulante tipico degli aspergeriani, l’isolamento, l’attrazione per la pittura fanno propendere per l’ipotesi dell’Asperger. L’Asperger può essere ad alto funzionamento sociale ma, nella fattispecie, fu complicato da un uso smoderato di droghe e dalla co-presenza di un disturbo di personalità di cluster A. Del resto non vi è mai stata prova che Barrett fosse stato ricoverato in un ospedale psichiatrico, non ha mai ricevuto diagnosi di psicosi e i fenomeni allucinatori e deliranti sarebbero ascrivibili al lungo periodo nel quale assunse stupefacenti.

Questa pubblicazione, coordinata da Donatella Marazziti, direttore scientifico della Fondazione BRF Onlus, quindi, proverebbe che Barrett non era affetto da schizofrenia, come si era ipotizzato in passato, ma "solo" da Sindrome di Asperger.

In questa ricerca, è presente anche il risultato della visita che Ricahrd Laing, famoso psichiatra scozzese autore del libro L’io diviso, fece a Barrett. Anche in quel caso, Syd Barrett non ricevette nessuna diagnosi psicotica.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail