Beatles: il loro primo contratto per un disco va all'asta

Beatles: Heritage Auctions metterà all'asta il loro primo contratto discografico.

beatles.jpg

Il primo contratto di sempre dei Beatles sarà venduto all'asta presso l'Heritage Auctions di New York il 19 settembre: il documento di sei pagine, stipulato ad Amburgo (Germania) nel 1961, firmato davanti al produttore tedesco Bert Kaempfert dal ventenne John Lennon, dal diciannovenne Paul McCartney, dal diciottenne George Harrison e dall'allora batterista della band Pete Best, dovrebbe valere almeno 150.000 dollari.

Il contratto è stato ceduto alla casa d'aste dagli eredi di Uwe Blaschke, un graphic designer tedesco e noto storico dei Beatles, morto nel 2010. Secondo il contratto il gruppo fu pagato solo 80 dollari per la sessione di registrazione che ha portato alla creazione del singolo My Bonnie Lives Over the Ocean insieme al cantante inglese Tony Sheridan.

Dean Harmeyer, direttore dell'Heritage Auctions, ha dichiarato in un comunicato che il contratto che verrà battuto all'asta è probabilmente il documento storicamente più importante dei Beatles che sia mai apparso in un'asta (Fonte: Aceshowbiz):

Senza questo contratto, che ha portato al loro coinvolgimento con il manager Brian Epstein, i Beatles forse non sarebbero mai riusciti a raggiungere il loro successo futuro come gruppo che incide canzoni. E quel momento è stato una pietra miliare della loro carriera, perché si erano finalmente assicurati un reale contratto discografico, qualcosa che avevano solo potuto sognare prima di My Bonnie.

L'asta di settembre includerà anche una copia autografata della prima hit dei Beatles, Love me do, una cartolina del 1960 che il batterista Ringo Starr ha mandato a sua nonna da Amburgo e i quattro manifesti psichedelici dedicati ai Beatles, creati da Richard Avedon nel 1966.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail