Duran Duran, Paper Gods: audio, testo e traduzione

Nel Duran Duran Appreciation Day pubblicato il secondo singolo tratto dal nuovo CD.

I Duran Duran pubblicano Paper Gods, singolo che dà il nome al loro nuovo album - in uscita in Europa l'11 settembre prossimo - e seconda hit tratta dal loro 14° album di inediti.

Dopo Pressure Off, diventato uno dei pezzi dell'estate 2015, spazio a un nuovo brano dedicato agli 'dei di carta'. Sette minuti che guardano al passato, ma anche alle discoteche, realizzati con la partecipazione di Mr Hudson, già produttore di Kanye West e Miley Cyrus.

"Penso che Paper Gods possa significare molte cose, ecco perché l'abbiamo scelto come title track del nuovo album. Gli 'dei di carta' possono essere i soldi, ma anche le fotografie o i nostri ricordi. Nello stesso tempo gli dei di carta possono essere quelli che ci dicono dall'alto di un piedistallo cosa fare, quelli che posseggono i mezzi di informazione e ci dicono cosa pensare o ancora quelli che salgono, così, su un podio e ci dicono cosa dire. Mi piace l'ambiguità del brano e il fatto che possa essere interpretato in tanti modi diversi. E una canzone sulla vita moderna, non è una critica, solo un'osservazione di quanto accade"

ha detto Simon Le Bon in una recente intervista a Entertainment Weekly. Non ci resta che sentire il brano e leggere il testo. Il brano è scaricabile su iTunes.

Duran Duran | Paper Gods | Testo

Duran Duran

Oh, the paper Gods in the sky of gray
All the fools in town are ruling today, today

Bow to the paper Gods in a world that is paper thin,
Fools in town are ruling now
Bleeding from paper cuts, money for head shots
Fools leading (today)
Who needs them?!

Hey, you're gonna want it all the talking men declares
Go running to be first in line for what? Nobody cares!
Then next thing you must have find piece with matching bag
It's nothing to be glad about all sad when you forget about it
I'd rather racing or go run around the streets
The slaver in a sweatshop,
Putting trainers on your feet
I'm walking through the rain, oblivious to pain
To shelter from the blame without a reason to complain about it
Oh oh oh, don't complain about it
Oh oh oh, don't complain about it
Oh oh oh, forget about it
Oh oh oh oh

Bow to the paper Gods in a world that is paper thin,
Fools in town are ruling now
Bleeding from paper cuts, money for head shots
Fools leading (today)
Who needs them?!

She's staring out from your computer screen
It's all a self-dirty cash we can wash it clean
So hang it out online, confessing you feel fine
and if you got the time to spare we want to know
Which name you're wearing
And when you final curtain finally comes down
We'll all be in the party room, no eyes to hide
the human race it came a basket case
It's nothing to lose faith about it,
It's really not a place to doubt it

Bow to the paper Gods in a world that is paper thin,
Fools in town are ruling now
Bleeding from paper cuts, money for head shots
Fools leading (today)
Who needs them?!

(Paper Gods falling down
With paper house, paper town
Paper Gods falling down
A paper world just falling down
Paper Gods falling down
With paper house, paper town
Paper Gods falling down
A paper world just falling down)

Bow to the paper Gods in a world that is paper thin,
Fools in town are ruling now
Bleeding from paper cuts, money for head shots
Fools leading (today)
Who needs them?!

Duran Duran | Paper Gods | Traduzione

Oh, gli Dei di carta nel cielo grigio
Tutti i pazzi della città oggi comandano

Inchinarsi agli Dei di carta in un mondo che è carta sottile,
I pazzi della città comandano oggi
scorre il sangue dai tagli con la carta, girano soldi per le follie
i pazzi comandano oggi
Chi ha bisogno di loro ?

Ehi, stai dicendo di volere quello che tutti dichiarano
Correre per essere i primi, ma per che cosa? A nessuno importa!
La prossima cosa che devi avere è un vestito con borsa coordinata
Non c'è niente di cui essere contenti, con tutta la tristezza che c'è in giro, quando te ne dimentichi
Preferirei correre o andare in giro per le strade
negriero in una fabbrica
Mettere le scarpe da ginnastica
Sto camminando sotto la pioggia, incurante del dolore
AL riparo dalla colpa, senza una ragione per lamentarsi
Oh oh oh, non mi lamento
Oh oh oh, non mi lamento
Oh oh oh, dimenticare
Oh oh oh oh

Inchinarsi agli Dei di carta in un mondo che è carta sottile,
I pazzi della città comandano oggi
scorre il sangue dai tagli con la carta, girano soldi per le follie
i pazzi comandano oggi
Chi ha bisogno di loro?

Lei ti sta fissando dallo schermo del tuo computer
E’ tutto un flusso di denaro sporco, possiamo ripulirlo
Quindi bazzica online, confessa di star bene
e se hai un po’ di tempo da perdere vogliamo capire
Che nome hai scelto
E quando il tuo sipario finalmente calerà
Saremo tutti nella sala delle feste, senza nulla più da nascondere
la razza umana è diventata matta
Non c'è più nessuna fiducia da perdere
non ho più nulla di cui dubitare

Inchinarsi agli Dei di carta in un mondo che è carta sottile,
I pazzi della città comandano oggi
scorre il sangue dai tagli con la carta, girano soldi per le follie
i pazzi comandano oggi
Chi ha bisogno di loro?

(Gli dei di carta crollano
con le loro case di carta, le città di carta
Gli dei di carta crollano
Un mondo di carta sta venendo giù
Gli dei di carta crollano
con le loro case di carta, le città di carta
Gli dei di carta crollano
Un mondo di carta sta venendo giù)

Inchinarsi agli Dei di carta in un mondo che è carta sottile,
I pazzi della città comandano oggi
scorre il sangue dai tagli con la carta, girano soldi per le follie
i pazzi comandano oggi
Chi ha bisogno di loro?

srapi.setPkey('252b199f1f3067f890b493eb52294b48'); srapi.setSongId(751869); srapi.run();

  • shares
  • Mail