Bono ringrazia i soccorritori del suo incidente in bici ma per una di loro piovono fischi [video]

Bono dice Grazie a coloro che l'hanno soccorso per primi dopo il suo incidente in bici. Ma non tutto fila liscio come previsto...

Gli U2 si sono esibiti venerdì scorso, 31 luglio 2015, al Madison Square Garden a New York. Durante questa tappa, ospiti speciali della serata sono stati i soccorritori che sono stati coinvolti dal suo incidente in bici, avvenuto mesi fa, e che finalmente sembra essere diventato solo un ricordo spiacevole del passato, senza serie conseguenze. Ed ecco quindi i membri dell'Engine 44 che hanno risposto per primi alla richiesta di intervento.

Ma Bono non ha solo voluto ringraziare pubblicamente loro- passando il microfono e brindando letteralmente con ciascuno- ma anche Alyssa, la bellissima donna "di Denver ma qui questa sera". E' stata proprio lei a fare la telefonata una volta dopo aver assistito l'incidente. Una sorta di angelo custode improvvisato per Bono ma... parecchio polemica, a quanto pare.

gettyimages-482290872.jpg

"Devo specificare, sono Alyssa e sono di DC, non Denver. Ecco cosa è accaduto: stavo correndo al Central Park, c'è stato un incidente, ovviamente, ho dovuto smettere di correre e aiutare perché io non sono di New York, sono della Virginia dove le persone sono gentili. Scusa New York"

Tutto questo detto, al microfono, al Madison Square Garden. DI NEW YORK.

Naturalmente gli applausi iniziali hanno lasciato spazio ai fischi, davanti ad un imbarazzato Bono Vox. Ma Alyssa non si è lasciata scomporre dai "Buuh" e ha voluto prendersi totalmente il merito del suo intervento:

"Comunque, ho chiamato il 911 perché nessun altro lo faceva. Bono non sarebbe qui stasera se non fosse per me!"

Quando si dice minimizzare i propri meriti...

In apertura post il video.

Via | TheMusic

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail