Ornette Coleman è morto, addio al re del free jazz

Ornette Coleman è scomparso a 85 anni a New York.

Ornette Coleman, jazz musician Coleman blowing the trumpet


Ornette Coleman è morto a 85 anni

, oggi 11 Giugno 2015, per un arresto cardiaco.

Il grande sassofonista simbolo di una nuova era per la musica jazz, che innovò liberandola da schemi rigidi tanto da coniare l'espressione free jazz per descriverlo, è scomparso questa mattina a Manhattan, New York. A dare l'annuncio della sua scomparsa è stata la famiglia con un comunicato.

Re dell'alto sax, espressivo e libero nelle sue interpretazioni, Ornette Coleman comincia da autodidatta a soli 14 anni: studia il sassofono e scrive musica per conto suo in Texas, dove è nato e cresciuto. Appare sulla scena di Los Angeles degli anni Cinquanta come un terrorista della musica jazz. Troppo all'avanguardia per l'epoca, trovò in musicisti del calibro di Don Cherry e Bobby Bradford (alla tromba), Charlie Haden (al contrabbasso), Billy Higgins e Ed Blackwell (alla batteria) i compari per modificare radicalmente il genere jazz fin nel profondo.

Il suo apporto principale sta nell'aver rivoluzionato la concezione che il jazz dovesse affondare le radici nei cosiddetti "songbook" americani, donandogli una linfa di anarchia interpretativa che ben pochi altri avrebbero eguagliato.

Ora non è che chiamassi la musica che facevo "free jazz". Qualcuno alla Atlantic la chiamò così: metti un Jackson Pollock a dipingerci sopra e chiamala Free Jazz

aveva dichiarato Ornette Coleman in un'intervista del 2003.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail