Brandon Flowers: "I Killers sono la migliore band degli ultimi 15 anni"

Brandon Flowers invita a non sottovalutare i Killers.

Schermata 2015-05-18 alle 21.11.11

Brandon Flowers è uno che dice le cose come stanno. O almeno come profondamente crede che stiano. Il mormone più affascinante sulla piazza, ha infatti dichiarato che i Killers, la sua band attualmente in stand-by, sarebbero la miglior band degli ultimi quindici anni. Va bene Brandon, adesso ci sediamo davanti a un tè caldo e ne parliamo un attimo.

Nel corso di un'intervista all'Indipendent, il frontman del gruppo di Las Vegas ha parlato molto del suo secondo disco, The Desired Effect, in uscita la prossima settimana. Ma anche della band che l'ha portato al successo, i Killers, appunto. Se negli scorsi mesi si era lasciato scappare che il gruppo avrebbe potuto fare di più, oggi di dubbi non ne ha: sono i migliori. Ok. Ma lasciamo spazio alle sue dichiarazioni in merito:

Che la gente lo accetti o meno, noi potremmo essere la miglior band mai vista da molto tempo a questa parte. Mi scontrerei in qualsiasi momento con qualunque gruppo uscito negli ultimi quindici anni. Non che la vede come una competizione, ma sento che le persone non abbiano colto fino in fondo la portata di quello che abbiamo proposto e raggiunto. Dovreste venire tutti a vedere un concerto dei Killers almeno una volta nella vita, non siamo certo una di quelle stupide band new wave.

Negli ultimi giorni, il buon Brandon si era anche reso protagonista di un curioso aneddoto sulla propria vita privata: pare che il frontman dei Killers, per sua stessa ammissione, abbia l'abitudine di collezionare i peli della propria barba e che abbia fatto questa cosa negli ultimi sette anni. Tanto da averne un sacchetto pieno, per intenderci.

Cosa non si fa (e soprattutto cosa non si dice) per promuovere un disco, signora mia.

  • shares
  • Mail