Lo Stato Sociale, Francesco Sole copia un loro testo: plagio o citazione?

Il video "incriminato" della webstar modenese.

lo stato sociale francesco sole

Lo Stato Sociale è la band bolognese che, recentemente, si è esibita sul palco del Concerto del 1° maggio a Roma, cantando le canzoni C'eravamo tanto sbagliati, In due è amore in tre è una festa e Abbiamo vinto la guerra. Lo Stato Sociale è stato anche al centro di due casi, entrambi riguardanti sempre la loro performance a Piazza San Giovanni: la Rai, infatti, avrebbe deciso di censurare sia la canzone Mi sono rotto il caz*o che l'ingresso sul palco di alcune coppie gay che avrebbero dovuto baciarsi pubblicamente.

Lo Stato Sociale, al momento, è al centro anche di un'altra vicenda, sicuramente meno grave di quelle appena citate ma che comunque sta suscitando qualche polemica su Facebook.

Il caso in questione riguarda Francesco Sole, la webstar modenese e conduttore televisivo che, in questi anni, ha saputo conquistarsi un nutrito gruppo di detrattori che lo accusano costantemente di essere un progetto di marketing studiato a tavolino, dai contenuti privi di spessore e all'insegna della pochezza più assoluta.

Lo Stato Sociale e Francesco Sole, apparentemente e anche sostanzialmente, non hanno nulla in comune ma l'ultimo video pubblicato da Sole, vero nome Gabriele Dotti, non è passato inosservato ai sostenitori del gruppo bolognese.

Francesco Sole, infatti, ha realizzato un video, copiando (o citando) parte di un testo che la band ha condiviso su Facebook nel settembre 2014, scatenando subito l'entusiasmo dei propri fans che hanno iniziato a chiedere a gran voce una canzone con quel testo:

e fidati delle cose chiare non delle cose ovvie di quelle luminose e non di quelle illuminate di chi capisce poco e non ha visto tutto che scoprire è meglio che capire capire è meglio che spiegare fidati di chi non si vergogna di cantare come gli viene e non delle canzoni di chi ha messo la testa a posto e non ricorda dove di chi balla per la strada soprattutto quando piove

Lo Stato Sociale

Sole, come potete vedere nel video, ha praticamente parafrasato questo testo, aggiungendoci nuove frasi e soprattutto non citando Lo Stato Sociale.

Qualcuno, quindi, per questo motivo, ha pronunciato, e non a sproposito, la parola plagio.

Lo Stato Sociale ha commentato il caso con ironia, sempre con un messaggio pubblicato su Facebook:

chi trova sole
mi state scrivendo in molti riportandomi che questo tale francesco sole (se lo conoscete bene si vede che a voi piace) abbia riportato un nostro testo in un suo, credo, video.
siete molto indignati per questa sorta di plagio, ma non credo sia il caso...
anche tu, francesco, le parole non hanno padroni e non importa che citi la fonte.
però, dovesse venirti voglia di pagarmi, ecco, questo mi farebbe piacere

Comportamento esemplare da parte de Lo Stato Sociale che ha scelto, quindi, di non fomentare nessuna guerra a distanza sui social network.

Atteggiamento un po' meno ammirevole quello di Francesco Sole e di tutte quelle star (o presunte tali) che, per far parlare un po' più di loro, ormai sanno imboccare soltanto la strada della provocazione facile.

  • shares
  • Mail