Hellfest sotto attacco di gruppi cattolici francesi

Il sito del festival è stato vandalizzato, e sono comparse scritte come Vade Retro Satana

fest

Hellfest, "il festival dell'inferno". Un nome fantastico per un festival metal, che nel 2015 compie dieci anni di sempre crescenti successi, ma chiaramente un nome troppo "pesante" per dei gruppi cattolici francesi, che a quanto pare la scorsa notte hanno vandalizzato il luogo dove il tutto ha luogo.
La notizia arriva direttamente dalla pagina Facebook dell'Hellfest.

Ecco la traduzione in italiano del messaggio.

Nella notte di sabato 2 e domenica 3 maggio, degli individui si sono introdotti nel sito dell'Hellfest. Il festival è ancora una volta vittima di attacchi di gruppi cattolici locali, ma le minacce ora si sono trasformate in azioni vere e proprie!
Con l'avvicinarsi del nostro decimo anniversario, abbiamo purtroppo trovato stamattina molti danni nella zona che stiamo iniziando a preparare per il festival: atti vandalici e graffiti su sculture e contenitori, distruzione di strutture e dei prati.

(J-47: primo avvertimento / vade retro satana / etc)

In 10 anni, il più grande raduno di musica rock e metal è diventato il secondo festival più grande della Francia, nessun incidente si è mai verificato, e con il tempo pensiamo di aver conquistato il rispetto e la fiducia della città di Clisson e dei suoi abitanti.
Siamo sgomenti nello scoprire che ci sono ancora persone ostili alla nostra manifestazione. Le nostre squadre inizieranno già Lunedì a sistemare il tutto e proteggere l'ultimazione dei lavori, e la sicurezza sarà notevolmente rafforzata per garantire l'apertura delle porte dell'inferno in Giugno! ‪#‎support‬

Tutto a posto, quindi, per i tantissimi fan che hanno mandato soldout l'edizione 2015 già lo scorso Dicembre: il 19, 20, 21 Giugno il metal trionferà, e i gruppi religiosi verranno seppelliti da una risata...

di seguito, il messaggio originale francese


Dans la nuit du samedi 2 au dimanche 3 mai, des individus se sont introduits sur le site du HELLFEST. Le festival est une nouvelle fois victime d'attaques de groupuscules catholiques vendéens, mais les menaces se sont désormais transformées en actions confirmées !
A l'approche de notre dixième anniversaire, nous avons malheureusement constaté ce matin de nombreuses dégradations sur le terrain en pleine préparation : vandalisme et graffitis sur les sculptures et containers, destructions des aménagements des espaces vers et des plantations. (J-47 : premier avertissement / vade retro satanas / etc ) En 10 ans, le plus gros rassemblement de musiques rock et metal est devenu le 2em plus gros festival de france. Aucun incident n'a été constaté durant cette dernière décennie. Bien qu'avec le temps nous pensons réellement que Notre public et notre musique ont su gagner le respect et la confiance de la ville de clisson et de ses habitants. Nous sommes consternés de voir qu'il y a encore des groupuscules hostiles à notre manifestation. Nos premières équipes vont s'installer sur le site dès lundi afin de protéger la finalisation des travaux et la sécurité va être grandement renforcée pour vous garantir l'ouverture des portes de l'enfer en Juin ! ‪#‎support‬

  • shares
  • Mail