Five Finger Death Punch: problemi tecnici dietro al litigio sul palco

Ivan Moody spiega che dei problemi tecnici hanno rovinato l'umore della band, ma che tutto è a posto fra i membri del gruppo, che continua il tour.

****Articolo aggiornato****

A quanto pare, è stato tutto un grosso malinteso, ed i malumori scaturivano da problemi tecnici che hanno rovinato lo show. Ecco le spiegazioni di Ivan:

"C'erano un sacco di problemi tecnici, che sembravano impossibili da risolvere. Abbiamo dovuto scegliere fra salire sul palco in condizioni pessime e senza poterci sentire nelle spie, o ritardare lo show, forse anche per ore.
Abbiamo deciso di continuare, ma siccome non potevo nemmeno capire se stavo cantando intonato e non capivo a che punto della canzone fossimo, ho perso la calma.

Non dico di aver gestito le cose nella maniera giusta - onestamente, non mi sono mai sentito più in imbarazzo. Mi scuso per aver sfogato la mia rabbia onstage.

Sapete che sono fiero delle mie performance dal vivo, e non vorrei mai che questa situazione sfuggisse di mano.

Auguro il meglio a parte della mia crew, che ora ci abbandonerà, e dò il benvenuto al nuovo tecnico dei monitor, Paul Weber.

Per i nostri fan di Memphis: ci faremo perdonare. Houston: stasera arriviamo.
Resto del mondo: sì, arriviamo anche da voi.

Haters: levatevi il sorriso dalla faccia, non ce ne andiamo da qui... non è ancora finita!"

****Di seguito, l'articolo originale****

I Five Finger Death Punch sembrano aver perso la testa tutto d'un colpo, e l'hanno fatto in maniera molto pubblica.
Come riportato da Blabbermouth, durante il concerto dell'1 Maggio presso il Beale Street Music Festival di Mephis (Tennessee) la band ha lasciato il cantante Ivan Moody sul palco da solo dopo 6 canzoni, interrompendo il concerto dopo quella che ad alcuni è parsa una lite.

Stando a quel che si vede in alcuni video e ai commenti trovati su Twitter, le cose sarebbero andate così: dopo qualche canzone Moody ha preso in mano il libro scritto dal batterista Jeremy Spencer, (l'autobiografia intitolata Death Punch'd - Surviving Five Finger Death Punch's Metal Mayhem, uscita l'anno scorso), e ha chiesto ai fan se avessero letto il libro. Poi ha affermato che lui non aveva niente a che fare con il libro, e a questo punto Jeremy ha lanciato le sue bacchette e ha abbandonato il palco, seguito da tutto il resto della band.
Ivan è andato avanti per un minuto a parlare, poi ha lanciato a terra il microfono e se n'è andato. Dopo qualche minuto Ivan è tornato, si è seduto alla batteria e ha provato a suonare una canzone lentamente, mentre continuava a parlare con il pubblico. Poi la band è tornate sul palco e ha suonato una canzone in cui sembrava che ognuno andasse per i fatti suoi, e mentre Jeremy suonava la batteria Ivan gli stava accanto, apparentemente insultandolo.
Poi tutti hanno di nuovo abbandonato il palco, tranne Ivan. Rimasto solo, ha lanciato per terra il microfono. Poi l'ha tirato su, ha parlato ancora un po', poi l'ha lanciato di nuovo a terra. E poi un'altra volta, finchè il tempo a disposizione della band non è scaduto, così han tagliato la corrente e Ivan se n'è andato.

Non ci sono notizie dalla band da quel momento, ma Twitter è esploso:

fivefingermemphistweets

Non si ha idea di cosa sia successo esattamente prima e dopo il concerto, di quali eventi abbiano portato ad uno scazzo così pubblico e così clamoroso.

Nel 2011 Ivan era completamente ubriaco per tutto il tour, causando grossi problemi alla band e rischiando più volte di fare a pugni con gli altri e venire cacciato, ma dal 2013 sembrava essersi ripreso, e non si avevano notizie di altri problemi.

Vi terremo aggiornati - nel frattempo, potete vedere i video del concerto (in quello in alto si vede la condizione di totale caos lasciata sul palco, con Ivan che al minuto 01:40 dice "Well, my entire band has left" in tono sconsolato), sperando non sia l'ultimo della band...

  • shares
  • Mail