Kylie Minogue, flop clamoroso negli USA


Kylie Minogue è una popstar affermata da anni ed adorata dai fan di mezzo mondo. La diva in "formato tascabile" è una vera e propria istituzione tanto nella natià Australia quanto in Inghilterra, sua seconda patria da un pezzo; i sudditi di Sua Maestà Elisabetta II l’hanno inserita a più riprese tra le donne più sexy ed attraenti dello showbiz, e non gli si può proprio dare torto. E anche nel resto d’Europa – Italia compresa- e in molti Paesi asiatici Kylie gode di fama e rispetto.

Eppure…eppure nei suoi pensieri in questi giorni c'è l’altra metà del mondo, quella ancora da colonizzare, che se non l’ha proprio stroncata poco ci manca e le sta procurando grandi dispiaceri malgrado i continui e tenaci tentativi.

Negli Stati Uniti è uscito nei giorni scorsi “X”, il nuovo album della Minogue che per promuoverlo ha intrapreso un vero e proprio tour de force fatto di apparizioni televisive, ospitate radiofoniche ed esibizioni. Ciò nonostante il disco ha venduto la miseria di 6mila copie nella settimana d'esordio e non è andato oltre la 139esima posizione della classifica di Billboard. Una vera disfatta per Kylie, abituata a guardare la concorrenza dall’alto del podio ogni volta che emette un suono.

Speriamo che col tempo le cosi migliorino ( d'altronde potrebbero ancora peggiorare? Ne dubitiamo…) per lei ed il suo disco, il debutto è stato tutt’altro che esaltante. In bocca al lupo, Kylie!

Via | Reuters

  • shares
  • Mail