Tiziano Ferro e Linea 77: "Sogni risplendono" scelta come singolo

La collaborazione artistica nata tra Tiziano Ferro e Linea 77 e culminata nella registrazione di “Sogni risplendono”, traccia contenuta nell’album della metal-band “Horror Vacui”, ha suscitato curiosità e sollevato polemiche tra i fan dell’uno e degli altri artisti ancora prima di essere stata resa pubblica.

Il disco non era ancora nei negozi che già si combatteva la guerra tra sostenitori del miscuglio di generi e stili, aperti alle novità e senza pregiudizi di sorta, e puristi indignati dal “mostro commerciale” che in nome di pubblicità e vendite ha osato sporcare la musica metal con il pop melodico nazionale.

Poi come spesso accade l’album è uscito, gli animi si sono placati e il pezzo ha riscosso più consensi di quanto si prevedeva. In virtù di ciò è diventato singolo, in rotazione da ieri alla radio e prossimamente anche in tv, e il magazine Rolling Stone gli ha dedicato copertina (che vedete qui accanto e a seguire, in alta risoluzione) e cover story nel numero di Aprile in edicola.

Ho avuto modo di leggere il lungo articolo di Massimiliano Ferramondi (caporedattore di RS Italia) che ripercorre tappa dopo tappa l’intera vicenda, dal primo contatto avvenuto tramite MySpace fino al lavoro di adattamento al testo originario e alla registrazione vera e propria. Si scopre che Tiziano ha fatto il primo passo, da fan ed estimatore dei Linea 77, e che assiste quando può ai loro concerti indossando passamontagna e occhialoni per non farsi riconoscere tra il pubblico.

Si scopre anche che aveva timore di essere “rimbalzato”, respinto, e invece ha trovato interlocutori disponibili ed attenti. Addirittura si legge che i Linea 77 apprezzano doti e capacità compositive del Tizianone nazionale, nonostante le evidenti differenze di stile e approccio.

La copertina del magazine ritrae Tiziano arbitro di basket che gestisce una contesa tra Emo e Tozzo dei L77; cliccate qui per un video del backstage del servizio. E’ il rifacimento di un celebre scatto di Mark Seliger ai Beastie Boys, divenuto copertina dell’edizione a stelle e strisce del giornale nell’agosto 1998. Le postiamo entrambe qua in basso, guardatele per bene e diteci quale preferite.



  • shares
  • +1
  • Mail