Bayreuth Festival 2012: il baritono russo Evgeny Nikitin lascia per il tatuaggio di una svastica

Scritto da: -

Evgeny Nikitin

Non tutti lo conoscono ma il Festival di Bayreuth è un appuntamento annuale nel quale si rappresentano i drammi del compositore tedesco Richard Wagner. Ha un tale successo che le richieste per i biglietti superano le 500.000 unità, mentre quelli disponibili sono solamente 58.000.

In queste ore, una notizia ha incuriosito e attirato l’attenzione della stampa e del web. Evgeny Nikitin è un cantante, più precisamente un baritono russo, che doveva partecipare alla produzione del “Vascello fantasma” nel ruolo del protagonista, proprio durante questo Festival. Ma, il tutto è saltato dopo il servizio di una tv tedesca che mostrava l’uomo con un evidente tatuaggio sul petto a forma di svastica. Sono esplose polemiche e critiche tali da spingere il diretto interessato a comunicare ufficialmente il suo abbandono dall’importantissimo (a livello di carriera) impegno già certo. Comprendendo il brutto messaggio tatuato sul suo petto, ha poi commentato il tutto con queste parole, riferendosi al periodo in cui era più giovane e faceva parte di una band hard rock:

“Non avevo idea del fastidio e dell’offesa che potevano suscitare questi simboli, in particolare a Bayreuth, nel contesto del Festival. Mi sono tatuato da ragazzo. È stato un grande errore della mia vita, avrei preferito non averlo mai fatto”

Via | Il Messaggero

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.