X Factor 2014: Mika, il provino con Happy Ending (video)

Alla terza puntata di audizioni di X Factor si presenta di fronte ai giudici anche un certo Michael Holbrook Penniman Jr. che canta un brano inedito.

L'autoironia è merce rara nel mondo della musica e dello spettacolo, ma quando c'è è come un raggio di luce calda. A darne riprova stasera ci ha pensato Mika, la popstar anglo-libanese dall'incredibile classe che si è prestato ad un finto provino durante la terza puntata di audizioni di X Factor 8, dove è giudice assieme a Morgan, Fedez e Victoria Cabello.

mika_provino_xfactor

Una simulazione vera e propria con Mika chiamato a presentarsi sul palco ("Mi chiamo Michael Holbrook Penniman Jr., ma voi potete chiamarmi Mika") e rispondere alle domande scherzose dei colleghi in giuria. E se a Morgan alliscia il pelo con una frase affettuosa sulla band originaria del musicista monzese,

Io sono libanese ma anche da Londra ma anche adesso un po' italiano. Mi sono innamorato di un gruppo che si chiama Bluvèrtigo (con l'accento volutamente sbagliato, ndr)

motivando così il suo amore per l'Italia, meno bene va a Fedez per la discreta bordata a presapelc*lo riservatagli dal collega: a Morgan che gli chiede "Ascolti anche del rap? E chi ti piace" Mika risponde

Fabri Fibra

e Fedez, per il quale i dissing e le polemiche col collega non sono mancate, non può che ridere fortissimo mormorando nel microfono "che str*nzo".

All'inizio del finto provino le gag non mancano, con Mika che ammette "è dura però" e sbaglia volutamente la tonalità del brano inedito presentato, <em >Happy Ending< /em>, dicendo di averla presa troppo alta. Victoria e Morgan lo assecondano sullo scherzo, ma quando comincia la sua reale esibizione è un piccolo gioiellino di potenza pop, sbavature comprese, e il pubblico non può che zittirsi prima di esplodere in una standing ovation finale.

Mentre Morgan continua il suo canonico canovaccio del professorone (sbagliando un congiuntivo) e Fedez lo apostrofa con "bravo, ascolti del rap un po' di m*rda ma bravo", Mika se la ride di gusto.

La sua autoironia premia debitamente un personaggio perfetto e un artista divertente e divertito, prima di un giudice inflessibile e pesante. Non so voi, ma io mi sono totalmente innamorata di Mika in questo siparietto e mi sento di riportarvi un Tweet che riassume i miei sentimenti:

  • shares
  • Mail