Soundsblog intervista i Crowding Out Effect, dall'indie rock del Sisley Indipendent Tour ad un nuovo album

Crowding Out Effect

I Crowding Out Effect sono un gruppo di ragazzi, italiani, scelti per esibirsi sul palco del Sisley Independent Tour che ha toccato diverse città, tra cui Napoli, Rimini, Firenze, Milano e Roma.

La loro musica ha un sound indie rock e abbiamo voluto fare qualche domande alla band, dando attenzione a tre ragazzi che sembrano mostrare una stoffa che potrebbe incuriosire il pubblico più visto. Potete ascoltare alcune loro canzoni direttamente dalla pagina di Facebook. Conosciamoli meglio:

Vincenzo Coppeta, Luigi e Gaetano Pezzella. Due gemelli e un cugino, chi sono i Crowding Out Effect? Come sono nati?

Vincenzo: Quasi per caso. Ognuno di noi aveva sempre suonato in diversi contesti fino a quando ci siamo ritrovati insieme non più solo come parenti ma come tre ragazzi che condividevano il bisogno di esprimere loro stessi attraverso la musica.
Gaetano : Abbiamo sempre suonato "insieme"........ solo che non lo sapevamo!E' bastato incontrasi un giorno e suonare per capire che il feeling tra noi era mostruoso!
Luigi: Tre ragazzi che amano trasmettere le proprie emozioni attraverso la loro musica

Perchè Crowding Out Effect come nome?
Vincenzo: Fui io a proporre il nome. E’ un termine economico, significa effetto spiazzamento e per noi si traduce come ciò che vorremmo accadesse a chi ci ascolta.
Gaetano : Perchè vogliamo "spiazzare" chi ci ascolta e poi suona da paura!
Luigi : Suonava bene!!

Partecipereste ad un talent show? Amici? X Factor?
Crowding Out Effect

Crowding Out Effect
Crowding Out Effect
Crowding Out Effect
Crowding Out Effect

Vincenzo : No.
Geatano : Non saprei
Luigi : come ospiti??

Come vedete la situazione discografica italiana in questo periodo, lontani dalla strada scorciatoia della tv?

Vincenzo : secondo me, è più rosea di quanto possa sembrare. Soprattutto ultimamente ci sono stati parecchi artisti italiani che sono emersi con case discografiche indipendenti. E’ un trend che può solo migliorare. Bisognerebbe solo che la discografia italiana cominci ad “internazionalizzarsi” ed a scommetter di più anche sugli artisti italiani che fanno però musica internazionale.
Gaetano : Difficile e troppo incentrata sul creare personaggi che sappiano apparire più che essere. Comunque sono convinto che la buona musica arrivi sempre e che anke il nostro paese possa valorizzare i propri talenti.
Luigi : bisognerebbe dare più spazio alle band che fanno della "sostanza" il proprio punto di forza e puntare su musica nuova sfruttando le enormi potenzialità dei musicisti emergenti italiani.

“Sisley Independent Tour”, il festival della musica indie rock. E voi c'eravate. Ci raccontate come è nato il tutto e che esperienza è stata?

Vincenzo : E’ stata un’esperienza unica che ci ha permesso di suonare in una città bellissima come Reggio Calabria, e di conoscere tantissime persone in gamba con cui abbiamo instaurato una bella amicizia.
Gaetano : Abbiamo avuto il grande piacere di esibirci su questo palco importante che ci ha fatto vivere grandi emozioni!Sono piccoli grandi passi che ti danno simoli e fiducia!Siamo molto orgoglosi di questa esperienza e del riscontro ottenuto!
Luigi: E' nato tutto dopo che lo staff ci ha selezionati e tramite il nostro management abbiamo ricevuto la notizia di convocazione ed è stata una esperienza fantastica! Da rifare!!!

A quale genere di musica e cantante si ispirano i Crowding Out Effect?

Vincenzo : un punto di forza della nostra musica è sicuramente il fatto che ognuno di noi è cresciuto ascoltando musica diversa e quindi con influenze diverse. Questa fa si che quando componiamo si crea un mix di idee che caratterizza poi il nostro sound. Personalmente ci sono varie band che ad oggi hanno sicuramente inciso sulla mia “formazione” come Muse, Radiohead, Interpol, The Strokes per citarne alcuni.
Gaetano : Il nostro sound è vicino alle tipiche sonorità indie inglesi, la nostra formazione si basa sullo standard basso chitarra batteria. Le influenze maggiori derivano da band quali Editors, Arcade fire, White Lies.
Luigi : Muse , Coldplay, The Hurts Foo Fighters

Progetti per un nuovo Ep?

Vincenzo : proprio in questi giorni abbiamo iniziato le registrazioni del nuovo Ep. Avrà un sound più duro
rispetto al primo…ne siamo molto entusiasti .
Gaetano : Sarà un EP più "aggressivo", diciamo così....di certo più maturo
Luigi : Avrà un sound più rock, sarà una bella sorpresa.....uno spiazzamento!

Con chi vorreste collaborare? Un nome di un gruppo o cantante italiano e straniero?
Vincenzo : volendo sognare di sicuro Max Gazzè e Tom Smith (Editors)
Luigi: Muse e gli Stadio

Ultimo album comprato?
Vincenzo : “The suburbs” ARCADE FIRE
Gaetano : “( )” SIGUR ROS
Luigi : “Happiness” HURTS

Siete su un'isola deserta: quale canzone portereste con voi?

Vincenzo : ma è impossibile rispondere a questa domanda! Diciamo “NY BATTERY” (SIGUR ROS).Ma mentre rispondo ne ho già pensata un’altra…
Gaetano : everlong FOO FIGHTERS
Luigi : The escape CROWDING OUT EFFECT

Partecipereste a Sanremo?
Vincenzo : be’ per ora la nostra non è musica italiana. Nel futuro chissà.
Gaetano: Perchè no
Luigi: E' un palco importante.....vedremo.

Avete mai avuto dei momenti di sconforto? Come reagite?

Vincenzo: certo ci sono stati momenti del genere. Personalmente sono sempre riuscito a reagire in modo costruttivo, capendo cosa non andava, perché ero in quella situazione, riuscendo poi a migliorare la mia situazione ed a raggiungere gli obbiettivi.
Gaetano : I momenti duri ci hanno insegnato ad andare avanti con umiltà e determinazione, sono convinto che servano tantissimo e vanno vissuti come stimoli per migliorarsi e crescere
Luigi: Vivere periodi duri è formativo, ci hanno fatto capire tante cose, stimoli per migliorarsi e crescere

Qualcosa che non vi ho chiesto e che volete dire ai lettori di Soundsblog?
Vincenzo : vorrei salutare tutti i lettori di Soundsblog con un caloroso abbraccio ed invitarli a seguirci sulla nostra pagina ufficiale di facebook. A breve numerose novità :D
Gaetano : Speriamo di incontrare tutti i lettori di Soundsblog per vivere ancora tanti concerti insieme ! Grazie mille a Soundsblog e a presto!
Luigi : Ringraziamo Soundsblog e tutti i cari lettori augurandoci di poter arrivare a tutti loro con la nostra musica!Grazie mille.

  • shares
  • +1
  • Mail