Fabri Fibra condannato per aggressione: nel 2011, colpì un ragazzo con un microfono

L'episodio avvenne alle Ceramiche Vaccari di Santo Stefano di Magra.

Nel 2011, Fabri Fibra balzò agli onori della cronaca extramusicale per aver aggredito uno spettatore durante un suo concerto. L'episodio fu interamente filmato da un altro spettatore e il video in questione fece velocemente il giro del web.

In questo video, girato esattamente tre anni fa, 23 luglio 2011, durante un concerto che il rapper marchigiano tenne alle Ceramiche Vaccari di Santo Stefano di Magra, paese in provincia di La Spezia, possiamo vedere Fabri Fibra lamentarsi con la security a causa del comportamento di uno spettatore. Fabri Fibra si innervosì perché il ragazzo in questione stava offendendo il rapper con il gesto del dito medio e ingiurie da circa venti minuti.

Il rapper non ci pensò due volte e scese dal palco per andare a farsi giustizia da solo: il video non è chiaro ma è certo che lo spettatore ricevette una "microfonata" in testa. Il rapper, ritornato successivamente sul palco, chiese scusa al pubblico e continuò il concerto ma ormai la frittata era fatta.

Il ragazzo andò a farsi medicare al pronto soccorso di La Spezia e, successivamente, decise di sporgere querela nei confronti del rapper con l’accusa di lesioni e ingiurie. La procura di La Spezia chiese e ottenne il rinvio a giudizio per il rapper.

fabri fibra condannato

Oggi, 23 luglio 2014, è arrivata la sentenza del giudice di pace Luciano Civita che ha condannato Fabri Fibra a risarcire il ragazzo con una cifra pari a mille euro che, considerando anche il pagamento delle spese processuali, ammontano a duemila euro. La notizia è stata pubblicata dal quotidiano Il Secolo XIX.

Da segnalare, per dovere di cronaca, che Fabri Fibra è stato assolto dall'accusa di ingiurie e condannato "solo" per il colpo inferto al ragazzo.

Danno e beffa, quindi, per Fabri Fibra che avrebbe dovuto non cedere alla provocazione dello spettatore. Il presunto fan, invece, che possiamo tranquillamente definire "hater" a questo punto, avrà sicuramente un bel motivo per festeggiare.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: