Avicii, nuovo disco a fine 2014 con Chris Martin, Billie Joe e Bon Jovi

Collaboratori di tutto rispetto per il dj svedese, che prepara negli Stati Uniti il seguito del suo venditissimo True del 2013.

Avicii è in fase di ripresa dopo la sventura dell'operazione alla cistifellea dello scorso marzo, quando fu costretto ad annullare una serie di concerti negli Stati Uniti per colpa di un malore improvviso che lo portò in ospedale. Il dj più pagato del 2013, re della dance dello scorso anno con il successo infinito del singolo Wake Me Up, sta passando questi mesi di recupero a Los Angeles, impegnato a mixare i brani del nuovo disco che dovrebbe uscire a fine 2014 ma non ha ancora un titolo definito e soprattutto a cercare di riprendere un po' di peso grazie a speciali frullati che ingolla di prima mattina.

MLB Postseason Pop-Up Concert

Al di là delle colazioni di Tim Bergling, questo il vero nome di Avicii, ciò che interessa davvero sapere è come stia andando il lavoro sul seguito del vendutissimo True. Intervistato a proposito delle registrazioni e dei mixing finali, Avicii sembra aver deciso di puntare su carte veramente pesanti per il suo nuovo album: tra le voci e i collaboratori di questo terzo disco Avicii ha chiamato a sé Chris Martin dei Coldplay, Billie Joe dei Green Day, Bon Jovi e anche Serj Tankian dei System Of A Down (che nel frattempo prende posizione sulla guerra in Palestina).

Ma non è finita qui, perché tra le canzoni registrate per il seguito di True figura anche un brano rap con Wyclef Jean e Matisyahu, che molto probabilmente finirà nella tracklist definitiva. Quanto a certezze l'unica canzone veramente terminata, a detta di Avicii, è quella del duetto con Billie Joe Armstrong che si intitolerebbe No Pleasing A Woman.

Tra i collaboratori sembra essersi instaurato un buon feeling specialmente con Chris Martin, che oltre a fungere da consulente nutrizionale (speriamo che non lo porti a caccia) ha registrato una parte vocale che conferma l'amicizia lavorativa tra lui e Avicii. Il dj svedese aveva infatti collaborato a A Sky Full Of Stars; per Chris Martin si tratta invece del primo featuring dance dopo oltre dieci anni, quando prestò la voce a Where Is My Boy di Faultline.

Via | Rolling Stone

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail