Avril Lavigne cita in giudizio una compagnia streaming live per mancato pagamento

L'indiscrezione è riportata dall'informatissimo Tmz

Avril Lavigne sembra aver denunciato una compagnia che si occupa di streaming live per il mancato pagamento di una esibizione a New York City il 25 settembre 2013. La cantante avrebbe intentato una causa contro l'azienda di Los Angeles, sostenendo che le devono ancora essere versati i 375 mila dollari pattuiti per un concerto che ha tenuto lo scorso anno.

La Lavigne ha spiegato di aver firmato un contratto con 2VLive per una serie di performance promozionali in un concerto a New York City, lo scorso autunno. Il compenso doveva essere di 500.000 dollari. La società ha accettato di pagare l'artista in tre rate: 125.000 $, 300.000 $ e 75.000 $, ma lei finora ha ricevuto solo il primo pagamento.

avril

Infine, in base a quanto riportato nella querela, Avril ha firmato un accordo con una società affiliata alla 2VLive che crea biglietti di auguri video. Avrebbe dovuto intascare anche il 15% da tale accordo ma non ha ricevuto nemmeno questi soldi previsti.

Via | Digital Spy

  • shares
  • Mail