The Voice, il produttore: "Evidentemente Emma non ha visto il programma e non ha mai sentito Suor Cristina"

A rispondere, giustamente sentitosi chiamato in causa, è stato Marco Tombolini, produttore di The Voice of Italy 2014

Proprio stamattina vi abbiamo riportato le parole di Emma Marrone che ha rilasciato un'intervista della cantante, reduce dal flop dell'Eurovision Song Contest 2014, al settimanale Vanity Fair:

"Gli italiani si scandalizzano per me, ma non per una suora che si fa un selfie con banana in Tv. È un insulto a quelli che come me sono nello showbiz: in Tv ci vai per avere successo, altrimenti se hai un dono prendi i bambini dalla strada e ci fai un coro"

suor cristina

Insomma, non ci è andata sicuramente leggera nei confronti della vera protagonista mediatica della seconda edizione di The Voice of Italy 2014. Dopo la risposta di J-Ax via Twitter, è stato il produttore del talent show stesso a replicare alla vincitrice di Amici.

"Evidentemente non ha visto il programma e non ha mai sentito Suor Cristina. Sono amareggiato dalle parole di Emma che reputo una grande artista ma che mi sembra sembra esser scivolata su una buccia di banana. Capirei le sue parole se avessimo preso una suora e ne avessimo fatto una macchietta. Ma Talpa e Rai2 hanno scelto una strepitosa cantante, non una suora. Il nostro programma, come Emma probabilmente non sa, è forse l'unico in cui la voce è sacra e in cui è impossibile dare spazio a personaggi che abbiano caratteristiche diverse dalla voce e dal cantare bene. I candidati infatti rimangono in gara solo dopo aver passato le Blind Audition in cui i coach assistono alle loro performance girati di spalle, ascoltando solamente la loro voce. Se avessimo scelto una suora che cantava male sicuramente J-Ax e gli altri 3 coach non l'avrebbero scelta. E sicuramente non sarebbe diventata un fenomeno mondiale con oltre 40milioni di visualizzazioni in tutto il mondo. Mi sembra dunque che Pasquale Romano e gli autori abbiano fatto un ottimo lavoro scegliendo per The Voice delle splendide voci come quella di Suor Cristina e di tutti gli altri artisti che sono arrivati alle fasi finali del programma. Anche parlare di selfie con banana in tv mi sembra assai fuori luogo. Brava Suor Cristina a prendere spunto dalla vicenda di Dani Alves per dare un segnale contro il razzismo. Insomma" – chiude Tombolini - "se Emma passasse di qua sarei lieto di farle conoscere Suor Cristina e il programma: è una ragazza intelligente e si ricrederebbe immediatamente"

  • shares
  • Mail