Arisa, Quante parole che non dici: video ufficiale testo del nuovo singolo

Secondo singolo estratto da Se vedo te

Update: E' uscito il video ufficiale di Quante parole che non dici, il nuovo brano di Arisa, estratto da "Se vedo te" e raccontato così:

"Quante sono le parole non dette da ognuno di noi e cosa comporta non dirle? La parola avvicina gli individui ed elimina le barriere, rende liberi (...) É il racconto di una donna e dei suoi sentimenti, la trasposizione in immagini dell’universo interiore della protagonista"

Con la regia di Gaetano Morbioli, la cantante riesce a liberarsi delle parole non dette, ritrovando la libertà, circondata dagli scenari e dai paesaggi della Basilicata a fare da sfondo.

Arisa ha scelto il brano da pubblicare come secondo singolo dal suo album "Se vedo te". Dopo il successo di Controvento -e la vittoria al Festival di Sanremo 2013- sarà in rotazione radiofonica da venerdì 24 aprile il suo nuovo brano, Quante parole che non dici.

Il pezzo è descritto così dalla stessa interprete:

Un brano carico di pathos con un arrangiamento pop imponente che descrive il senso di colpa che tutte le donne hanno nei confronti del padre durante la maturazione. In ogni personalità c'è un senso di colpa, che io fortunatamente ho superato e risolto. Ci sono differenti modi per dire qualsiasi cosa: l'importante è dirla, sempre. Il confronto e il dialogo sono importanti: in amore, in famiglia, nella società civile. Il testo scritto con Antonio Di Martino mi rispecchia molto, anche se io le mie parole le dico sempre tutte.

arisa sanremo 2014

Qui sotto il testo della canzone:

Le cose cambiano,
come cambia il colore del mare, quando lo osservi per molte ore.
Le facce delle persone,
i posti dove hai cercato le meraviglie che poi hai trovato.
Ma perché vuoi capire l'amore? Cosa c'è di così complesso da decifrare?

Padre perdonami,
se ho fatto tutto male è solo colpa delle teorie.
Io sono pratica,
ci provo a galleggiare e a fare i conti di logica.

Perché forse ho bisogno d'amore,
o forse ho soltanto voglia di contare...

Quante parole
che non dici e vorresti gridare,
con il tempo vedrai
esploderanno tutte nello stesso momento, tutte fino a farti sentire meglio.

Le frasi si sommano,
diventano delle addizioni, dei labirinti di coniugazioni.
Uscirne è difficile,
puoi rischiare di naufragare in un lago di virgole.
Ma perché vuoi spiegare l'amore? Sono solo due numeri prima da calcolare!

Quante parole,
quante regole scelte da fare,
con il tempo vedrai
esploderanno tutte nello stesso momento, tutte fino a farti sentire meglio.

Nascono i fiori dalla tua bocca,
pezzi di stelle,
cose che avevi smarrito nel nulla,
tracce di te.

Quante parole
che non dici e vorresti gridare,
con il tempo vedrai
esploderanno tutte nello stesso momento, tutte fino a farti sentire meglio.

  • shares
  • Mail