Primavera Sound 2014 : gli artisti italiani e playlist

Ecco tutti gli artisti italiani presenti

Se il Primavera Sound ha la reputazione di essere uno dei migliori festival è merito della eterogeneità stilistica ma anche di quella geografica. Oltre ai colossi anglosassoni e alle immancabili band spagnole, il festival ospita da anni artisti italiani di una certa rilevanza.
Nella memorabile scorsa edizione è stato il turno di Honeybird & the Birdies, Blue Willa e Foxhound, quest'anno invece i nomi del made in Italy che calcheranno i palchi del Primavera saranno i seguenti: C+C=Maxigross, LNRipley e Junkfood.

I C+C=Maxigross (da non confondere con i C+C Music Factory, band hip-house americana dei primi '90) sono un gruppo veneto in grado di ricreare atmosfere rurali e bucoliche rese vive da un istinto folk concretizzato anche grazie all'utilizzo di strumenti tradizionali. L'album di debutto, Ruvian, è uscito lo scorso anno arricchendo la proposta con venature psy e richiami ai seventies.

primavera sound 2014

LNRipley è un progetto orbitante attorno alla "scena di Torino" fondato otto anni con l'obiettivo di fondere elettronica e spirito "live". Nonostante abbiano già un certo seguito guadagnato tra l'altro con set in apertura di act quali Justice, Fatboy Slim e Pendulum, il Primavera Sound è una nuova conferma in ottica internazionale.

I Junkfood invece sono tra i nomi più interessanti usciti dal nostro paese nel nuovo decennio. Con Transience del 2011 si sono fatti conoscere e con il recentissimo The Cold Summer Of The Dead (via Trovarobato) hanno ulteriormente alzato l'asticella qualitativa del loro mix di avanguardia jazz e abrasioni chitarristiche di matrice post-.

Di seguito vi proponiamo una playlist Spotify contenente gli ultimi lavori delle tre band che ci rappresenteranno al Primavera Sound.

Embed Spotify playlist:

Grazie a Riccardo Zagaglia!

  • shares
  • +1
  • Mail