Sanremo 2014, Controvento di Arisa copiata da una canzone del 2007?

Arisa ha copiato l'intro di Entra nel Cuore di Micol Barsanti?

Arisa in Controvento ha copiato l'intro di Entra nel Cuore di Micol Barsanti. Questa l'accusa lanciata con un tweet da Red Ronnie (e da molti altri utenti dei social) nelle ore calde del Festival di Sanremo 2014, vinto proprio dalla canzone dell'ex giudice di X Factor.

A supporto dell'affermazione, un video caricato su Youtube nel quale vengono messi a confronto alcuni frammenti delle due canzoni. Ve lo proponiamo in apertura di post in modo da offrire a voi lettori l'opportunità di farvi un'idea. Intanto però segnaliamo che il caso si è di fatto sgonfiato in poche ore grazie alle parole della diretta interessata. La Barsanti, cantautrice 35enne il cui unico disco è stato prodotto da Jovanotti, ha da subito precisato che "parlare di plagio è un parolone" e ha detto invece di considerarla "una bellissima citazione soprattutto per quanto riguarda l'arrangiamento dove purtroppo in Italia non abbiamo alcuna legge che lo tuteli". Poi a M2o ha aggiunto:

Se parliamo di intro allora dico che una lieve somiglianza c'è, ma il resto non c'entra nulla. Sono felice che ci sia questa somiglianza, è un po' un tributo alla mia canzone, come se un pezzetto di festival fosse anche mio, ma il plagio non c'è affatto. Io sono felice che Arisa abbia vinto, la stimo molto e non vorrei mai che le togliessero il premio per questa storia! La mia canzone non ha lo stesso arrangiatore di Arisa, i miei arrangiatori sono Marco Mazzei, Saturnino e lo stesso Jovanotti.

arisa festival di sanremo 2014

Raccontato questo, è doveroso dar conto anche di un'altra dichiarazione della Barsanti, la quale in un'intervista a BitChy ha spiegato - con un pizzico di polemica e malizia in più - che Entra nel cuore fu scartata al Festival di Sanremo 2007 ma ebbe un ammiratore speciale:

Giuseppe Barbera, già mio maestro al Cet di Mogol, grandissimo musicista nonché stretto collaboratore di Arisa, suo pianista e arrangiatore, mi scrisse una bellissima mail dove elogiava il mio arrangiamento e mi faceva molti complimenti per il bellissimo lavoro fatto.

Aggiungendo poi:

Ora, in un mondo perfetto, sarebbe stato carino almeno essere messi a conoscenza della citazione. Invece è stato molto più semplice ispirarsi (diciamo cosi) come fosse un caso, perché è normale che i pezzi si assomiglino, che gli arrangiamenti siano identici ed è ancora più normale quando si utilizzano cose belle ma sconosciute.

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: