Sanremo 2014, Nek chiarisce l'equivoco: "Il mio tweet era riferito al poco spazio dedicato ai cantanti"

Il cantautore emiliano ha criticato la prima serata del Festival.

Sempre tramite Twitter, Nek ha replicato al nostro articolo riguardo il suo messaggio condiviso ieri sera, durante la prima serata del Festival di Sanremo 2014.

Il cantautore di Sassuolo ha chiarito l'equivoco, scrivendo che il suo tweet era soltanto riferito al poco tempo che è stato concesso ai big e non alla qualità dei cantanti in gara:

Il mio tweet era proprio riferito al poco spazio dedicato ai cantanti in gara. Ambiguità dissipata.

Sanremo 2014, tweet ambiguo di Nek: "Ma non dovevano cantare i big della canzone italiana?"

La 64esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo è ufficialmente partita e ovviamente le polemiche, che siano pretestuose o ben argomentate, sono sempre all'ordine del giorno. Lasciando stare i tentati suicidi (non è certo questa la sede per parlarne), la nuova polemica riguarda la musica e gli artisti in gara ed è partita direttamente da Nek, tramite un messaggio condiviso sul proprio profilo ufficiale Twitter. L'artista di Sassuolo, che si è definitivamente consacrato al grande pubblico proprio grazie al Festival di Sanremo e alla canzone Laura non c'è, presentata durante l'edizione del 1997, ha pubblicato questo tweet:

Ma nn dovevano cantare i big della canzone italiana??

 

Prima di giungere a conclusioni affrettate, è giusto asserire che il tweet di Nek è un po' ambiguo. A prima vista, infatti, sembra quasi ovvio che il cantante abbia voluto dare un proprio giudizio (non propriamente positivo) sulla qualità degli artisti in gara. Leggendo, però, una risposta diretta a Red Ronnie, forse il significato del tweet è un altro:

Fortuna che Sn ripartiti i cantanti perché stavo seriamente pensando di diventare vegano...nn vegetariano.


 

nek sanremo 2014

E' probabile, quindi, che Nek abbia soltanto criticato il poco spazio lasciato ai cantanti. In effetti, nella prima serata, la prima canzone è stata eseguita dopo mezz'ora dall'inizio della trasmissione e, alle ore 22:30, si erano esibiti fino a quel momento soltanto due artisti: Arisa, con le canzoni Lentamente (Il primo che passa) e Controvento, e Frankie Hi-Nrg Mc, con i brani Un uomo è vivo e Pedala.

Resta il fatto, però, che Nek non si è risparmiato un ulteriore tweet ironico stavolta su The Bloody Beetroots, il dj e musicista che quest'anno accompagna Raphael Gualazzi:

C'è anche l'uomo mascherato??


 

Foto | © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail