Whitney Houston, due anni dopo la sua morte: il ricordo di SoundsBlog

Era l'11 febbraio 2012: il mondo intero veniva a conoscenza della morte improvvisa della cantante

Sono passati due anni dalla scomparsa di Whitney Houston. L'11 febbraio 2012, il suo corpo privo di vita veniva trovato nella stanza di un hotel a Beverly Hills. Doveva prendere parte, la sera stessa, ad un evento organizzato a margine dei Grammy Awards. Fu uno shock. Per la famiglia, per gli amici, per i fans e anche per chi semplicemente aveva conosciuto e apprezzato la cantante nei momenti di maggior visibilità e fama. Attrice, cantante, una voce imponente e importante distrutta da alcol e dalla droga. Aveva tentato di riprendere in mano la sua vita ma, alla fine, la tragedia ha impedito il pieno recupero.

Oggi, noi di Soundsblog vogliamo omaggiare il ricordo di Whitney con una serie di curiosità e lati non del tutto noti della sua carriera e, soprattutto, della sua vita.

Whitney-Houston

01. E' stata modella. La diva, con una delle voci più potenti di tutti i tempi, non ha sempre desiderato essere una cantante. Da piccola si limitava al coro della chiesa. Quando era adolescente ha sognato di fare la modella. Infatti è stata anche sulla copertina della rivista Seventeen!

02. Suo padre John Houston, quando era piccola, la chiamava "Nippy". Significa gelida, pungente, ma era perché non aveva mai freddo e non usava mai la sua coperta per riscaldarsi. Nemmeno in pieno inverno. Ed ecco il perché del nome Nippy Inc per la compagnia che la stessa cantante ha poi aperto.

03. Sembra banale ma è così. Il luogo preferito nel cuore di Whitney? Uno solo, casa sua. Il suo posto preferito era a casa. Houston non avrebbe mai voluto essere lontana da lì. Le piaceva fare le cose vicino alla sua abitazione, e, soprattutto, passare del tempo con il marito. Voleva una vita normale con una famiglia.

04. Lo staff di Whitney era composto prevalentemente da membri della sua famiglia. Hanno gestito la sua carriera, cantato con lei, scritto canzoni e anche lavorato come guardia del corpo

05. Whitney ha incontrato Bobby ai Soul Train Music Awards. Era il 1989, si sono incontrati nel backstage e subito si piacquero. Al momento, lei stava frequentando Eddie Murphy.

06. Voleva essere insegnante. Nel 1993, ha rivelato al Rolling Stone che voleva essere un insegnante: "Volevo essere un docente. Io amo i bambini, così avrei voluto avere a che fare con loro. Poi volevo essere anche una veterinaria"

07. Nel 1987 Michel Jackson ha chiesto a Whitney di duettare con lui nel brano "I Just Can’t Stop Loving You". Ma gli ha detto di no.

08. Nel 1984 è apparsa nella soap opera "As the world Turns" cantando due pezzi, “Nobody Loves Me Like You Do” e “If You Say My Eyes Are Beautiful” con Jermaine Jackson

09. Ha rifiutato il ruolo di Sandra nel telefilm "I Robinson" perché voleva essere una cantante. Non ha voluto firmare il contratto perché voleva avere il tempo di andare in tour. E in quel periodo, non aveva ancora un contratto discografico

10. Infine chiudiamo con questa nota malinconia. Diane Sawyer della ABC News ha intervistato Whitney Houston nel 2002. Alla domanda su come vedeva il suo futuro 10 anni dopo -nel 2012- lei rispose così: "In pensione. Seduta, mentre guardo mia figlia crescere, diventare una grande donna di Dio e con i nipotini"

Via | CBSLocal

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail