Girls Aloud contro il ritorno delle Spice Girls

girls aloudL'invidia è una cosa brutta, ma non è detto che abbiamo tutti i torti. Lo scettro del girl power musicale britannico è oggi nelle mani delle Girls Aloud, quintetto pop nato nel 2002 nel programma Popstars britannico. Da quando sono state lanciate nel mercato non fanno altro che raccogliere dischi di platino. Quindi l'efficacia del loro progetto commerciale è fuori discussione: funziona. Cheryl Crow, la portavoce del gruppo, si è lanciata in questi giorni in un affermazione indirettamente critica verso le riemergenti Spice Girls, utilizzando i seguenti termini:

"Non sarebbe una cosa decorosa. Quando noi scioglieremo il gruppo, finiamo sul serio. Noi difficilmente usciremo allo scoperto come Girls Aloud quando saremo vecchie e rugose. Non arriveremo mai al punto da doverci definire le "vecchie" Girls Aloud."

Non so se cogliere una punta di invidia, la paura di perdere una fetta di mercato, o più semplicemente la consapevolezza che una pop band non si può tirare avanti quando si hanno rispettivamente 33 (Victoria), 32 (Mel B), 31 (Emma), 33 (Mel C) e 35 anni (Geri) contro i 24 di Cheril Cole, i 22 di Nadine Coyle, i 25 di Sarah Harding i 21 di Nicola Roberts e i 25 di Kimberley Walsh. Insomma, una sfida generazionale veramente fondamentale (?) per il panorama pop. Una sfida che non può non avere il vostro immancabile e insindacabile giudizio. Per aiutarvi, a seguire, due video rappresentativi delle celebri girl band, nelle vesti più fresche e ritmiche: da una parte l'ultimo singolo delle Girls Aloud "Sexy? No, no, no" e le Spice Girls con "Spice up your life"

Fonte: Contactmusic
Foto: Dailymail



  • shares
  • +1
  • Mail