Le classifiche in Europa

La settimana della musica in europa non può certo dirsi vivace. Pochi i cambiamenti in vetta e qualche ritorno di fiamma. Si conferma protagonista della Timbaland. L’americano e la sua “The way I are” confermano tutti gli avamposti conquistati nella classifica dei singoli (Inghilterra, Irlanda e Danimarca) ed il primato in quella degli album in Irlanda.

Quanto ai singoli, la vera novità è “I am gay”, singolo dal messaggio inequivocabile dei 6 am ft Cissy Rambley che conquista la vetta della Svezia. Cambiano le vette in Norvegia, dove si issa Sichelle e Olanda, dove comandano i Planet e in Portogallo, dove raggiunge la testa Rihanna ft Jay Z con la sua Umbrella. Tutto invariato altrove: l’invasione di Vasco Rossi da noi (primo, secondo e quinto!), Mark Medlock e Dieter Bohlen in Germania, le Morose in Germania e Svizzera, Christophe Willem in Francia, Mika e la sua “Relax” in Belgio, la solita Nelly Furtado in Repubblica Ceca, Geraldine Larrosa, alias Innocence, in Spagna, con la particolarissima cover di “The show must go on” dei Queen.

Stessa musica fra gli album con poche, significative varianti. Una su tutte, il primato in Germania del nuovo lavoro dei mitici Rolling Stones (The biggest boom). Le altre novità sono Beth Hart leader in Danimarca, Blof in Olanda e il ritorno di Lucie Vondrackova a Praga e dintorni. Per il resto, detto di Timbaland e precisato che da noi c’è in testa formalmente Miguel Bosè ma che la Nielsen prevede una classifica separata per le compilation, altrimenti sarebbe prima quella blu del Festivalbar, sono in testa Paul Potts (One Chance), in Inghilterra, Eva Dahlgren in Svezia, Ari Koivunen in Finlandia, Johnny Logan in Norvegia, Seer in Austria, Mika in Francia, Dean in Belgio, l’attore Avo Cantigas in Portogallo e i pupazzi Los Lunnis in Spagna.

Di seguito, guarda la classifica della scorsa settimana
e guarda il video della cover di "The show must go on" fatta da Geraldine Larrosa alias Innocence

  • shares
  • +1
  • Mail