Claudio Baglioni - Va tutto bene: Testo e Audio

Il testo e l'audio dell'ultimo singolo del cantautore romano.

Va tutto bene è l'ultimo singolo, in ordine di tempo, pubblicato da Claudio Baglioni, disponibile per il download digitale dallo scorso 27 agosto. Anche questo nuovo singolo del cantautore romano fa parte del progetto Con Voi ed è precisamente l'ottavo della serie.

Come ben ricordiamo, Claudio Baglioni ha scelto una nuova modalità per pubblicare i suoi brani inediti: a partire dallo scorso 18 maggio 2013, il cantautore sta pubblicando su iTunes una nuova canzone ogni due settimane. I pezzi già disponibili per l'acquisto sono Dieci Dita, E noi due là, E chi ci ammazza, Isole del sud, L'ultima cosa che farò e In un'altra vita.

Ora è arrivato il turno di Va bene così di cui troverete il testo qui di seguito. Successivamente, potrete anche ascoltare la canzone:

Favole, cose tenere
ma non so far altro
e non ho altro da vendere
e anche le nuvole di là
vanno in cenere non va
io non fumo più ma a volte dovrei riprendere
sale un mare lungo sopra il lungomare
penso a un mare oltre luci d'oltremare
stelle in polvere, lontanissime
belle mie, c'avete mica un che da trasmettere?
Si è messo a piovere da un po'
note e lacrime però fanno su una musica
che non vuoi mai smettere
come un solo suono mentre suono assolo
sono solo un uomo non un uomo solo.
Tu sei il mio cambio di tonalità
la mia più bella melodia
alzo il volume del silenzio
e il cuore non si placa.
Tu sei la mia più grande sinfonia
il picco di sonorità
la luna è piena e l'anima ubriaca
e questo amore è meno cieco dell'oscurità.
Ma uno è più forte o fragile
per decidere quando non sarà più
ancora tempo di scrivere
non sarà facile lo so
ma sorridere saprò
che anche questa è fatta
e non mi resta che vivere
fisso il mondo fuori
fuori un po' dal mondo
dove il mondo ha fine
ci sei tu che sei la fine del mondo.
Tu sei il mio canto alla felicità
la mia più cara antologia
apro le tende della notte
e veglio il tuo riposo.
Tu sei la mia più vera biografia
il senso di complicità
ti soffia sulla schiena
un giorno più radioso
e un cielo che trattiene la sua infinità.
Sei la forza, la mia gruccia
seme e scorza, frutto e buccia,
succo e polpa, la mia colpa tu,
la mia innocenza, la mia schiavitù
sei la fonte, la mia brocca
nuca e fronte, grembo e bocca
la mia fuga da una ruga in più
una voce sotto sogna sottovoce
la mia voce piano, canta piano e voce
va tutto bene.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail