Francesco De Gregori esalta Marco Mengoni: "Canta bene e propone prodotto artistico vero"

Il cantautore racconta anche come oggi si trovi a suo agio anche in tv, dove in passato "c'era poco rispetto per il musicista".

Lo ammette da solo anche se definirsi più buono proprio non ce la fa. Francesco De Gregori in un'intervista concessa a Tv Sorrisi e Canzoni ha detto che, sì, negli ultimi tempi "forse ho un'apertura sul mondo che prima non avevo". Nonostante tale confessione (o forse proprio per questo motivo), alcune dichiarazioni fanno notizia. Il cantautore (che, peraltro, non apprezza il fatto di essere definito tale) ha infatti 'assolto' i rapper che in Italia negli ultimi mesi hanno conquistato grande attenzione mediatica:

Non li seguo molto, alcuni sono ispirati, altri meno, proprio come succedeva coi cantautori. La differenza la fa il talento, non il genere musicale.

Considerazione del tutto condivisibile, essendo impregnata di buon senso. Parole più esplicitamente di apprezzamento, De Gregori le ha riservate per Marco Mengoni, che già in passato aveva elogiato (oltre che incontrato e salutato, come testimonia la foto che si riferisce ai Wind Music Awards di giugno scorso:

Ci sono bellissime cose di musica pop oggi: per esempio c'è Marco Mengoni che canta bene e propone un prodotto artistico vero, non roba da masticare e sputare.

De Gregori, che domani sera si esibirà al Foro Italico a Roma, ha inoltre parlato del binomio tv-musica, spiegando come i tempi siano cambiati, in positivo:

Una volta era imbarazzante andare in tv, c'era poco rispetto per il musicista. Mi obbligavano al playback, mi sentivo a disagio, venivo incapsulato dentro il tema della trasmissione, dentro la scenografia. E soffrivo.

Ora, invece, - conclude a proposito della sua recente ospitata a I migliori anni su Rai1 - "ti fanno cantare dal vivo, anche se magari non viene benissimo. La tv è una delle tante possibilità per un artista di arrivare al pubblico".

Foto via Facebook

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: