Jon Brookes dei Charlatans è morto

Scompare a 44 anni uno dei membri fondatori dei Charlatans a causa delle complicazioni di un tumore al cervello.

Il batterista dei Charlatans Jon Brookes è morto questa mattina all'età di 44 anni in un ospedale britannico, dove era ricoverato per la cura di un tumore al cervello scoperto dopo un attacco epilettico avuto nel corso di un tour della band a Philadephia nel 2010. Jon Brookes era stato uno dei fondatori del nucleo originario della band nel lontano 1989 e attualmente, malgrado la malattia, aveva lavorato alle registrazioni di materiale per un nuovo disco dei Charlatans all'inizio dell'estate.

Il comunicato sulla morte del batterista è stato rilasciato sul sito ufficiale dei Charlatans, con dettagli sulla malattia e sulle numerose operazioni che avevano accompagnato gli ultimi tre anni di vita del musicista.

E' con profonda tristezza che dobbiamo annunciarvi che Jon Brookes, il batterista dei Charlatans, è morto stamani a 44 anni.

Dopo un attacco epilettico in tour a Philadelphia nel 2010, Jon era stato curato per un tumore al cervello e si era sottoposto a diverse operazioni, anche se aveva continuato a lavorare a nuovo materiale con la band durante l'estate... E' morto pacificamente in ospedale questa mattina con la famiglia al suo fianco.

Jon è stato membro fondatore dei Charlatans, che si sono formati nelle West Midlands nel 1989. Era molto amato dalle persone che lo conoscevano e lo ritenevano uno dei batteristi migliori della sua generazione. Mancherà moltissimo a tutti coloro che lo hanno conosciuto.

Jon era un batterista brillante, un'ispirazione, un membro fondatore dei Charlatans, parte della nostra famiglia e un amico per tutti coloro che ruotano attorno alla band. Perdere qualcuno che era così pieno di vita è una tragedia che sarà condivisa da molti. I nostri pensieri sono con Debbie e tutta la famiglia di Jon. - The Charlatans.


E' stato tragicamente evidente come l'operazione e la successiva chemioterapia cui Jon Brookes si era sottoposto all'inizio dell'estate non abbia potuto aiutarlo a sconfiggere definitivamente il tumore che curava da tre anni a questa parte. Tim Burgess, il cantante dei Charlatans, ha affidato a Twitter la sua dichiarazione, definendosi devastato dalla perdita.


La famiglia del batterista non ha rilasciato comunicati né dettagli sull'eventuale funerale.

(foto da Facebook)

  • shares
  • Mail