AIM Independent Music Awards 2013: le nomination

Tutti i nomi in lizza per i premi della musica indipendente assegnati dall'associazione inglese per antonomasia, che si terranno il 3 Settembre a Londra.

In Inghilterra sono considerati tra i premi più ambiti nel mondo della musica indipendente, perché si preoccupano di tutelare "i veri eroi della musica, coloro che fanno le cose a modo loro, creano musica fenomenale e ispirano tutti noi con la loro creatività" (così è scritto nella presentazione sul sito ufficiale): gli AIM Independent Music Awards 2013, giunti al terzo anno di premiazioni, tornano il 3 Settembre con la cerimonia che si svolgerà al The Brewery, a Londra, presentata da Steve Lamacq e Huw Stephens.

Le nomination di quest'anno vanno ad evidenziare come la scena indipendente mondiale sia, pure in tempo di crisi discografica, molto ricca: le piccole etichette si ingegnano nelle produzioni, diventando settoriali e curatissime a seconda dei vari generi musicali che decidono di promuovere attraverso la selezione dei migliori artisti del campo. Non è un caso che quest'anno l'AIM, Association Of Independent Music, abbia deciso di consegnare il Pioneer Award alla madre di tutte le etichette indipendenti, la Rough Trade di Geoff Travis. Un altro premio è già stato assegnato e andrà consegnato a Billy Bragg come Outstanding Contribution to Music.

Le nomination che decreteranno i vincitori nelle principali categorie, tra cui spicca la più importante, quella di Independent Label Of The Year, sono ricche di molti artisti di cui vi abbiamo parlato spesso anche noi di Soundsblog: ci sono Macklemore & Ryan Lewis tra i migliori debuttanti dell'anno (e il successo planetario del loro disco The Heist, trascinato da Thrift Shop e Can't Hold Us, lo potrebbe confermare), ci sono i Vampire Weekend, Johnny Marr ex-Smiths, i National, John Grant... ve li elenchiamo tutti qui sotto: appuntamento al 3 Settembre per conoscere i vincitori!

Best Live Act (in association with The Fly)
Bellowhead (Navigator)
Bonobo (Ninja Tune)
Enter Shikari (Ambush Reality/[PIAS] Recordings)
Johnny Marr (New Voodoo)
The National (4AD)

Independent Breakthrough of the Year (sponsored by 7digital)
The 1975 (Dirty Hit)
Daughter (4AD)
Macklemore & Ryan Lewis (Macklemore LLC)
Palma Violets (Rough Trade)
Passenger (Nettwerk)
Public Service Broadcasting (Test Card Recordings)

Hardest Working Band or Artist
Alt-J (Infectious)
The Computers (One Little Indian)
Enter Shikari (Ambush Reality/[PIAS] Recordings)
Frankie & the Heartstrings (Wichita)
Sam Lee (Nest Collective)

Best 'Difficult' Second Album (in associazione con Xfm)
Ghostpoet – Some Say I So I Say Light ([PIAS] Recordings)
John Grant – Pale Green Ghosts (Bella Union)
Major Lazer – Free The Universe (Because Music)
Villagers – {Awayland} (Domino)
The xx - Coexist (XL Recordings)

Best Small Label (sponsorizzato dalla Disc Manufacturing Services)
Alcopop! Records
Gringo Records
Hyperdub
Rocket Girl
Too Pure Singles Club

Special Catalogue Release of the Year (in associazione con Amazon)
Bonobo – The North Borders (Ninja Tune)
Interpol – Turn On The Bright Lights 10
The Horrors – Higher (XL Recordings)
Various Artists – Kenya Special (Soundway Records)
Various Artists – Scared to Get Happy: A Story of Indie Pop 1980-89 (Cherry Red)

Golden Welly Award for Best Independent Festival (promosso da UK Music con AIF e This is Fake DIY)
Hebridean Celtic Festival
In The Woods
LeeFest
Truck Festival
Y Not Festival

Independent Video of the Year (promosso da Vevo)
Childhood - Solemn Skies (Marathon Artists)
David Byrne & St Vincent - Who (4AD)
Django Django - WOR (Because Music)
Grimes - Genesis (4AD)
Macklemore & Ryan Lewis - Thrift Shop (Macklemore LLC)
The Ramona Flowers – Lust & Lies (Distiller Records)

Indie Champion Award (sponsorizzato da Consolidated Independent)
Gilles Peterson – BBC 6Music
Joe Sparrow – A New Band A Day
John Kennedy - XFM
Lauren Laverne – BBC 6Music
Lawrence Montgomery – Rise Music

Independent Track of the Year (promosso da Spotify)
Daughter - Youth (4AD)
Jagwar Ma – The Throw (Marathon Artists)
Palma Violets – Best of Friends (Rough Trade)
Passenger – Let Her Go (Nettwerk)
TNGHT – Higher Ground (Warp Records)
Vampire Weekend – Diane Young (XL Recordings)

PPL Award for Most Played New Independent Act
The 2 Bears (Southern Fried)
Alabama Shakes (Rough Trade)
Alt-J (Infectious)
Django Django (Because Music)
Macklemore & Ryan Lewis (Macklemore LLC)

Independent Album of the Year (in associazione con il Record Store Day)
Daughter - If You Leave (4AD)
David Byrne & St Vincent - Love This Giant (4AD)
Ghostpoet - Some Say I So I Say Light ([PIAS] Recordings)
Jagwar Ma - Howlin (Marathon Artists)
John Grant - Pale Green Ghosts (Bella Union)
Jon Hopkins - Immunity (Domino)
Nick Cave & The Bad Seeds - Push the Sky Away (Bad Seed)
Public Service Broadcasting - Inform - Educate - Entertain (Test Card Recordings)
Vampire Weekend - Modern Vampires of the City (XL Recordings)
The xx - Coexist (XL Recordings)

Independent Label of the Year (sponsorizzato da Coutts)
Bella Union
Cooking Vinyl
Matador
[PIAS] Recordings
Warp Records

(foto dal sito ufficiale)

  • shares
  • Mail