"Non siamo soli": Ramazzotti e Ricky Martin insieme

non siamo soli

Senza passare per i convenevoli: Ricky Martin ed Eros Ramazzotti piacciono musicalmente perchè fanno sangue. In maniere diverse, certo, ma quando sento parlare le fan di uno e dell'altro si va a sempre a parare lì: "ma quanto sono boni!". Ora non voglio immaginare cosa succederà adesso che collaboreranno insieme nel singolo "Non siamo soli", in uscita il prossimo 28 settembre. Probabilmente, delirio.

Eppure le carriere di questi due artisti nel contesto italiano stanno avendo tendenze piuttosto diverse. Eros Ramazzotti a due anni dal grande successo dell'ultimo album "Calma apparente", dopo le sua recenti collaborazioni (in Domo mia con i Tazenda, autore di due brani di Amaia Montero e nel contributo con la chitarra in "Sei fantastica" di Max Pezzali e nel singolo dei Gemelli Diversi "Che mondo Meraviglioso") si prepara ad un best of che uscirà nei negozi il 26 ottobre, un doppio album che secondo quanto dichiarato dal sito ufficiale, sarà quasi interamente riarrangiato e ricantato, includendo anche brani inediti (anche quello con Ricky Martin) con una nuova strategia di marketing, cito l'Ansa:

"[...] mai utilizzata da un artista, a livello mondiale, sia dal punto di vista artistico sia da quello del marketing applicato al prodotto discografico"

Voglio proprio capire che cavolo ha escogitato. Dall'altra parte abbiamo invece il bel Ricky Martin, il cantante con il gluteo più amato al mondo, che nella parte di tour italiano ha avuto pochissime prevendite, tanto da dover cancellare la tappa di Salerno. Una magra figura ripagata dai 40 mila partecipanti all'Mtv Coca-Cola live 2007, concerto gratuito (ah, ecco!) nel quale ha quantomeno tirato il fiato, esibendosi in nove dei suoi storici brani.

I due ragazzoni punteranno sull'effetto voce calda/sguardo ammiccante? Ma soprattutto: c'è bisogno di chiederselo? A seguire, due video molto rappresentativi dei due artisti, nella loro chiave più attrattiva e sensuale. Giusto per iniziare a farsi un'idea.

Fonte: Ansa + LaStampa

  • shares
  • +1
  • Mail