Jovanotti, Estate: video e testo

Nuovo singolo estivo per il cantautore romano, in attesa del live trasmesso su Rai Uno per celebrare il suo tour negli stadi.

Per Jovanotti l'estate è sempre un periodo di successi, uscite e concerti (malgrado qualche disavventura come quella nella data di Padova del Lorenzo Negli Stadi Tour) e anche quest'anno si riconferma una stagione fortunata per il cantautore italiano: dopo aver riempito le radio a primavera con Ti Porto Via Con Me feat. Benny Benassi, che ha segnato una svolta dance elettronica inaspettata nelle musiche di Jovanotti, il singolo promozionale è proprio Estate, un brano di ispirazione reggae-pop che ricorda moltissimo la cover di Over The Rainbow di Israel Kamakawiwoʻole e qualcosa di Summer Paradise dei Simple Plan (uscita di recente in una nuova versione con gli MKTO): sarà l'ukulele a far immergere immediatamente nell'atmosfera estiva?

Il video ufficiale di Estate è stato girato assemblando estratti dei concerti dal vivo di questo tour che sta raccogliendo moltissimi consensi di pubblico da parte del cantautore romano, in continua crescita di seguito che va di pari passo con alcune sperimentazioni musicali e collaborazioni fortunate. Non perdetevi l'appuntamento del 2 Settembre su RaiUno: lo stesso Jovanotti ha annunciato via Twitter che la rete ammiraglia Rai trasmetterà proprio quella sera, a partire dalle 21.20, un concerto registrato nel corso della tournée estiva del Backup Tour - Lorenzo Negli Stadi. Decisamente la definitiva consacrazione popolare per Jovanotti, ormai sempre più impegnato a tenere alta la bandiera del divertimento per tutti.

Jovanotti, Estate: testo


Vedo nuvole in viaggio
che hanno la forma delle cose che cambiano
mi viene un po di coraggio
se penso poi che le cose non rimangono mai
come sono agli inizi
2013 un nuovo solstizio
se non avessi voluto cambiare
oggi sarei allo stato minerale
Mi butto, mi getto tra le braccia del vento
con le mani ci faccio una vela
e tutti i sensi li sento
più accesi più vivi,
come se fosse un'antenna sul tetto
che riceve segnali da un mondo perfetto

Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate
l'eternità è un battito di ciglia
Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate
l'eternità è un battito di ciglia

Faccio file di files
e poi le archivio nel disco per ripartire
non li riaprirò mai
il passato è passato
nel bene e nel male
Come un castello di sale
costruito sulla riva del mare
niente resta per sempre nel tempo
uguale
Mi butto, mi getto tra le braccia del vento
con le mani ci faccio una vela
aereoplani coi libri di scuola
Finita, per ora
inclinato come l'asse terrestre
voglio prendere il sole
è il programma del prossimo trimestre

Come un'orbita la vita mia
gira intorno a un centro di energia
sento il tuo respiro
che mi solleva
è una vita nuova

Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate, l'eternità è un battito di ciglia
Tutto il mare è dentro una conchiglia
l'eternità è un battito di ciglia

E tutto il mondo è la mia famiglia ooh
famiglia eeh.

estate, estate

ma che caldo
ma che caldo
ma che caldo fa
ma che caldo
in questa città.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail