Valerio Scanu: "Quelli che rinnegano il talent dopo averlo fatto? Son dei poveracci!"

Valerio Scanu non rinnega il talent e dice la sua su chi invece lo fa...

Valerio Scanu torna a parlare di musica e il globo terracqueo gliene è grato. In un'intervista al settimanale Nuovo, dopo alcune domande spinose sulla liposuzione a cui si è sottoposto, arrivano anche i quesiti sul mondo delle sette note che il cantante non vedeva proprio l'ora di affrontare anche solo per togliersi qualche sassolino dalla scarpa (o dall'infradito da spiaggia, visto il periodo vacanziero).

Cominciamo subito con qualche amenità sui suoi ex colleghi talentuosi, quelli che avevamo imparato a conoscere tra i banchi della scuola tivvù di Amici di Maria De Filippi. Se il nostro propina solo parole di apprezzamento nei confronti di Emma Marrone riuscita a passare dall'altra parte della barricata accaparrandosi il ruolo di coach, non riesce ad essere altrettanto tenero con altri ex talent(uosi) che, una volta usciti dallo show di riferimento, fanno gli snob:

Credo che rinnegare il talent dopo averlo fatto sia un comportamento da poveracci. Perché quando esci da lì anche se non hai fatto grandi cose, riesci a campare bene per un po', magari con le serate. Poi è ovvio che, se non hai un progetto artistico e non ti costruisci un futuro, tutto finisce. Ma è da ipocriti sputare nel piatto in cui si mangia. Noemi ed Emma sicuramente si sono affidate ad un team di persone qualificate. Non credo che abbiano avuto la presunzione di fare tutto da sole e per questo sono arrivate dove sono ora.

Valerio che qualche mesetto fa ha detto addio alla propria casa discografica, ci anticipa anche qualcosina sui suoi progetti futuri, nuovo disco compreso:

Sarò in giro per l'Italia fino a settembre. Poi continuerò a lavorare per il mio nuovo album, dove vedrete un Valerio Scanu un po' più cantautoriale.

[Foto: Facebook]

  • shares
  • Mail