EMI fa causa a Grooveshark: "non paga"


EMI ha fatto causa al servizio di streaming musicale Grooveshark, accusando i gestori di non aver pagato la cifra pattuita per i diritti di utilizzare il materiale della casa discografica.

Secondo EMI, Grooveshark non avrebbe versato i 450.000 dollari pattuiti nel contratto, relativi ai diritti per l'anno 2012.

EMI era rimasta l'unica grande major a supportare Grooveshark, che negli scorsi mesi era già stato denunciato da Sony, Warner e Universal Music per infrangimento dei copyright. Ce la farà il servizio online a sopravvivere?

via | TheVerge

  • shares
  • Mail