È morto Jim Marshall, l'inventore degli storici amplificatori per chitarra

� morto Jim Marshall, l'inventore degli storici amplificatori per chitarra

Iniziò vendendo batterie e percussioni, ma alcuni suoi clienti (nomi del calibro di Ritchie Blackmore dei Deep Purple e Pete Townshend degli Who) si lamentavano. La musica stava cambiando e serviva un suono nuovo: servivano degli amplificatori che esaltassero accordi potenti e sonorità più aggressive. Era il 1960: Jim Marshall si mise al lavoro, studiando e modificando il circuito del del Fender Bassman uscito nel '59. Due anni e sei prototipi più tardi, il primo Marshall (il JTM-45) era pronto per essere commercializzato.

Impossibile nominare tutti i musicisti che hanno amato le potenzialità di questi amplificatori per chitarra. La Marshall Amplification compie quest'anno 50 anni di storia e il suo inventore muore oggi a Londra (città dov'era nato ottantotto anni fa). Una vera e propria leggenda vivente, che omaggiamo dopo il salto con il brano di uno dei suoi clienti più affezionati...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 40 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail