Notizie, video e foto dal Live Earth

live earth palcoOre di grande partecipazione in tutto il mondo per il Live Earth (di cui tutto Blogo sta parlando in queste ore), evento che sta riuscendo a creare un terreno di confronto e discussione sulla musica, sugli artisti internazionali e soprattutto sulle condizioni ambientali critiche del nostro pianeta. Per chi non ha potuto seguire l'evento, proviamo a offrire qualche piccola notizia di rilievo, in maniera certamente provvisoria e priva di bilanci che certamente faremo in questa sede al termine dell'evento, rimandandovi innanzitutto alle tantissime foto che sono state scattate e inserite su Flickr, e ai numerosi video dei concerti già disponibili su Youtube.

Nel New Jersey Al Gore ha parlato di fronte a 52 mila persone presenti di "tempi che richiedono azione", azioni che devono passare attraverso piccoli gesti che tutti dovremmo seguire per un mondo più tutelato e pulito. Negli altri paesi Al Gore è apparso in forma ologrammatica (come a Tokyo) o attraverso un video pre-registrato.

Nel concerto di Londra, dopo le polemiche di cui abbiamo parlato ieri, le luci del palco non necessarie (ed erano molte in effetti) sono state spente quasi totalmente prima dell'ingresso di Madonna. La madrina dell'evento si è premurata anche di chiarire che questo "non è solo intrattenimento, ma qualcosa che vuole dare inizio ad una rivoluzione". C'è chi giurerebbe che ciò che dice è tutta una farsa, ma tant'è.
Purtroppo il concerto di Amburgo ha avuto molto meno pubblico del previsto per colpa della pioggia, accogliendo solo 2 mila persone contro le 12 mila della capienza totale del Coca Cola Dome. A Johannesburgh, in Sud Africa, l'evento si è concluso con un momento molto emozionante in cui artisti e pubblico hanno prodotto con il battito delle mani il codice morse della sigla Sos.

Tanta bella musica, tanti i messaggi di sensibilizzazione, altrettante le critiche, che vengono da numerose organizzazioni per la tutela dell'ambiente e da artisti dissociati dall'evento come gli Arctic Monkeys, che in un'intervista rilasciata alla stampa francese dopo un concerto tenuto a Parigi, sottolineano l'ipocrisia di chi utilizza quel palco, consapevole che ognuno di noi consuma dieci volte in più del necessario in elettricità solo per l'illuminazione.

Ottima e gradevole la diretta su Msn, non di enorme qualità ma certamente reattiva nella sua interfaccia e con un'audio piuttosto gradevole, e chi lavora nel web sa quanto lo streaming sia materia difficile da trattare. Sicuramente migliore (purtroppo) della pseudo diretta di Mtv, come giustamente sottolinea Malaparte a Tvblog raccogliendo voci di popolo e critica. Nella sezione italiana del portale Msn dedicato, Piero Pelù parla del suo studio di registrazione alimentato attraverso l'uso di pannelli solari. Il nostro eclettico rocker italiano è infatti testimonial della campagna WWF "Generazione Clima. Efficienti per natura".

  • shares
  • +1
  • Mail