Il primo disco d'oro nasce il 10 febbraio 1942 per Glenn Miller

Questa curiosità valeva assolutamente la pena di essere condivisa per chi, come molti, non ne era a conoscenza.

Si parla spesso, in merito alle vendite, di disco d'oro, di platino e addirittura di diamante. Si riferisce al successo di un disco o di un brano e più salgono le copie acquistate più si ottengono questi riconoscimenti ufficiali. Più prezioso è il materiale maggiori sono i quantitativi venduti di album e canzoni.

Ma perchè "disco d'oro"? Un modo come un altro per celebrare un successo? Come è nata l'idea? E successo tutto esattamente 70 anni fa, il 10 febbraio 1942. Glenn Miller era un trombonista, compositore e direttore d'orchestra, nato nel 1904. Nel 1938 formò la "Glenn Miller Orchestra" e fu un vero e proprio boom. All'epoca i loro brani furono apprezzatissimi, tra questi possiamo ricordare In the Mood, Chattanooga Choo Choo, Pennsylvania 6-5000 e Moonlight Serenade.

Miller scomparve presto, nel 1944, mentre sorvolava la Manica su un aereo militare dopo essersi arruolato qualche anno prima. Ma, nel 1942, ricevette per primo un disco d'oro. Tra i suoi successi, Chattanooga Choo Choo vendette qualcosa come un milione di copie in appena tre mesi. E così, la sua casa discografica, per festeggiarlo dignitosamente e pubblicamente, durante una trasmissione radiofonica, gli dipinse un suo disco... d'oro.

Fu una sorpresa inaspettata e, allo stesso tempo, ecco come nacque il primo disco d'oro della storia intera.

Se siete convinti di non conoscere le opere di Miller o se volete risentirle, cliccate dopo il salto per ascoltare qualche altro suo famoso brano oltre a Chattanooga Choo Choo. Sono classici indimenticabili, fidatevi...

Moonlight Serenade

In the mood

  • shares
  • +1
  • Mail