I 5 momenti più shockanti del 2011


Questo 2011 porta via con sè non pochi avvenimenti per ciò che concerne il campo musicale. Successi, decessi e gravidanze sono alcuni dei capitoli che hanno caratterizzato l'anno ormai volto al termine. In questo post cercheremo di stilare una classifica targata Soundsblog con cui elencare i 5 momenti riguardanti il mondo musicale che per un motivo o per un altro hanno generato disappunto, scandalo, stupore e rabbia. Per convenienza, ed anche un pò per provocazione, li abbiamo definiti "shockanti" e ad ognuno di essi abbiamo assegnato un titolo a modo nostro. Date uno sguardo in basso e dopo il salto per scoprire la nostra top 5. Ovviamente sono gradite le vostre personali selezioni.

Posizione 5 - L'ORTENSIA RIFIUTATA

Un fiore può generare l'odio di una popstar? Stando all'episodio che vide come protagonista Madonna, si! Era settembre quando la famosa cantante si trovava a Venezia per presentare al festival il suo nuovo film W.E.. Un fan le si avvicina regalandole un' ortensia e lei, con fare sorridente e falso, la rifiuta sussurrando in un secondo momento "Io detesto le ortensie", inconsapevole che le telecamere erano li in agguato a riprendere il momento. Quando si dice l'ingratitudine.

Posizione 4 - LA GRAVIDANZA STRUMENTALIZZATA

Era il 28 agosto quando Beyoncè agli Mtv Video Music Awards 2011 annunciò la sua gravidanza. In quello stesso evento la cantante non si limitò semplicemente alla dichiarazione del lieto evento ma lo portò addirittura on stage, durante la sua esibizione di "Love On Top", mostrando a tutti il proprio pancione e dando il via ad una serie di speculazioni sulla propria gestazione che trovò il punto di massima indecenza nel momento in cui si scoprì, durante un'intervista, che utilizzava una pancia finta di gomma piuma per enfatizzare le sue rotondità. E tutto questo per cosa? La risposta già la sapete. C'è stato chi ha smentito in un secondo momento la questione ma non si è riusciti a togliere il dubbio sulla volontà dell'artista di strumentalizzare la cosa. Quando si dice "l'ingordigia" (voleva ancora più successo di quel che ha?).

Posizione 3 - IL SUCCESSO SOGG-OGGETTIVO

E' fuori dubbio che il successo di Adele sia stato strameritato. Si parla di 15 milioni di copie vendute a livello mondiale: cifre da capogiro che probabilmente, vista la crisi della discografia, non si ripeteranno mai più. Lei ce l'ha fatta mettendo d'accordo tutti, anche chi non tende, per una questione di gusti, verso il suo stile musicale.

Posizione 2 - IL RITIRO PRE-MORTEM

Il protagonista di questo capitolo è un pilastro della musica italiana. Il suo nome è Vasco Rossi, artista che in quel di giugno ha annunciato il suo ritiro dalle scene.

“Mi dimetto da rockstar. Continuerò a scrivere canzoni, ma dichiaro felicemente conclusa l’attività di 30 anni di rockstar. Questa è l’ultima tournée. Magari farò dei concerti all’improvviso, ma uno a 60 anni non può fare la rockstar, non c’ha il fisico…”

Un ritiro quindi che però non si trasformerà in assenza dal musicbiz vista la voglia del cantante di continuare ad interessarsi di musica. Forse i problemi di salute che ha avuto, a causa dei quali per un periodo si è anche diffusa la notizia della sua morte, sono stati i principali artefici che hanno indotto Vasco a voler optare per questa decisione.

Posizione 1 - LA MORTE ATTESA

Alle 15:53 del 23 luglio 2011 Amy Winehouse viene trovata morta nel letto della sua casa al numero 30 di Camden Square da una sua guardia del corpo. Una morte che ha sconvolto il mondo della musica ma che non ha stupito poi più di tanto visti i problemi di alcool e droga che da tempo caratterizzavano la vita della giovane artista deceduta a soli 27 anni. Assieme a Duffy ed Adele era considerata una delle esponenti della nuova generazione del soul bianco. R.I.P.

  • shares
  • Mail