BRIT Awards 2012: ai Blur il premio alla carriera, Emeli Sandé miglior emergente per la critica


[Immagini via | Brits Official Site]

Mancano ancora più di due mesi all'edizione 2012 dei Brit Awards, ma al quartier generale di Londra si lavora già a pieno ritmo per arrivare al massimo dello splendore possibile allo show del 21 Febbraio, nella O2 Arena di North Greenwich.

Una dopo l'altra stanno arrivando news e anticipazioni sull'evento, che si preannuncia trendy come sempre e ricco di pezzi grossi coinvolti. Oltre a data e location nei giorni scorsi sono stati ufficializzati i nomi del presentatore (l'habituè James Corden, attore ed autore comico) e del designer di turno della mitica statuetta/award.

E se l'anno passato toccò alla Regina del Punk Vivien Westwood inaugurare l'operazione di ritocco figo al trofeo, stavolta è stato ingaggiato Peter Blake (colui che, tra le mille altre cose, ha firmato la storica copertina di Sgt Pepper's Lonely Hearts Club Band dei Beatles, nel 1967). Date un'occhiata all'opera dell'ingegno pop di Sir Blake qua in alto, nelle mani di Emeli Sandé, oppure più nel dettaglio dopo il saltino. Che c'entra la Sandé in tutto questo?! C'entra c'entra...tutti i dettagli a seguire.

La giovane artista scozzese termina in bellezza l'anno dell'esplosione mainstream: è stata infatti scelta come vincitrice del Critics' Choice Award 2012, ovvero il premio della critica riservato agli emergenti.

Emeli ha battuto la concorrenza del rapper Maverick Sabre (qui le news sul suo album di debutto) e del cantautore Michael Kiwanuka (che potrà forse rifarsi col Sound of 2012 targato BBC) e farà automaticamente parte della grande famiglia di invitati e premiati nel main show. Salirà pure sul palco per esibirsi dal vivo? Non è dato ancora sapere...

Oltre al notevole attestato di stima riservatole dagli 'esperti del settore', la Sandé può esser contenta anche da un punto di vista più prettamente scaramantico: prima di lei, infatti, a vincere questo premio sono state Jessie J, Ellie Goulding, Florence And The Machine e Adele . Tutta gente che poi di strada nel musicbiz ne ha fatta parecchia...se non è una garanzia di successo questa, poco ci manca!

In attesa dell'elenco completo delle nominations un altro premio è stato già assegnato e reso di pubblico dominio: quello alla carriera, ovvero l' Outstanding Contribution to Music Award.

A portarlo a casa saranno Damon Albarn e i suoi Blur, che così entrano -ove vai non lo fossero già stati, di diritto- nel Club dei Grandi Britannici assieme ai vari Paul McCartney, U2, Queen, Paul Weller, The Who, Oasis, Sting, Fleetwood Mac, Van Morrison.

  • shares
  • +1
  • Mail