Lucio Dalla, Ron ed Irene Grandi insieme per il Darfur

Scritto da: -

Ricordate Avamposto 55? No? Beh allora ci penso io. Avamposto 55 è il nome di un ospedale d’emergenza pediatrico che opera a Nyala, in Sudan, nella regioane meridionale del Darfur, dove da anni si combatte una guerra civile che sta creando una dele magiori catastrofi umanitarie di sempre. L’idea venne a Paolo Bonolis, che due anni fa, durante il Festival di Sanremo, ne annunciò la realizzazione e diede il via ad una campagna di sostegno e finanziamento che avrebbe dovuto raccogliere un milione di Euro. Ne raccolsero 245 mila appena, molti dei qauli coi proventi de “I bambini fanno oh”, canzone di Povia che divenne l’inno ufficiale del progetto e con autotassasioni dei cantanti in gara e dello stesso Bonolis.

Nel frattempo la gente s’è dimenticata del Darfur, del Sudan, della guerra e di Avamposto 55. Ora il progetto torna in auge. Il 20 maggio prossimo ad Assisi, nella volta inferiore della basilica di San Francesco si terrà infatti un concerto di beneficenza organizzato dai frati francescani del Sacro Convento. Parteciperanno alcuni dei maggiori artisti della musica italiana: hanno già dato in particolare la loro adesione Lucio Dalla, Ron ed Irene Grandi. Il concerto, denominato “Nel nome del cuore”, sarà anche trasmesso su Rai Uno due giorni dopo, alle ore 20.50

Leggete le attività dell’Avamposto 55

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!