Grazia Di Michele contro Gerardo Pulli: "Dopo Amici, non si presentava alle interviste"

La cantautrice ha parlato anche della sua esperienza decennale ad Amici.

Grazia Di Michele, cantautrice e insegnante della scuola di Amici, il talent show di Canale 5 ideato e condotto da Maria De Filippi, ha concesso un'intervista all'emittente radiofonica Radio Spazio 900. L'oggetto dell'intervista è stato, ovviamente, il programma televisivo che ha regalato una consistente notorietà alla cantautrice.

Analizzando le centinaia di aspiranti talenti che si sono presentati al suo cospetto in questi dieci anni, Grazia Di Michele ha notato che l'approccio al programma, da parte dei ragazzi, non è cambiato:

In realtà cambiano i ragazzi e le personalità ma non cambiano la voglia di emergere nella musica. In dieci anni, non è cambiato il loro approccio e non sono cambiate le cose nella società. Il comune denominatore è la voglia di imparare e la voglia di farcela. E' importante che un ragazzo abbia un progetto sano come imparare il più possibile in 7 mesi di scuola.

La Di Michele ha anche assicurato che le liti e le discussioni, alle quali puntualmente assistiamo ad ogni edizione, sono sincere e mai costruite:

Niente di quello che succede è finto. Noi siamo lì con la nostra personalità. Difficilmente riesci a nasconderti ad Amici. La differenza tra me, Mara e Rudy è che loro sono due ex discografici, mentre io ho ben presente il percorso artistico che un ragazzo deve fare. Se si parte dal pressupposto che un ragazzo è a posto così com'è, non ha senso che rimanga nella scuola. Per me, invece, l'accademia è fondamentale e le regole e l'impegno sono sacrosanti.

Il discorso, quindi, si è spostato sull'atteggiamento che un allievo dovrebbe assumere all'interno della scuola e, fedelissima ai suoi ideali, Grazia ha ricordato il comportamento negligente di Gerardo Pulli, lanciando una nuova frecciatina al giovane cantautore che recentemente ha pubblicato il nuovo singolo Sport:

Finito Amici, Gerardo Pulli non si è presentato alle interviste. Frequentare una scuola come Amici significa anche conoscere e capire le regole del mondo dello spettacolo. Sono regole toste: il mondo dello spettacolo non perdona. Devi essere puntuale, devi avere rigore e disciplina come tutti i grandi professionisti. Se ti fermi dove sei, non ha senso. Non si finisce di imparare. Serve una ricerca personale anche quando sei diventato famoso.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail