U2: arriva il documentario "From The Sky Down" e la versione tributo di "Achtung Baby" con le cover di Jack White, Depeche Mode, Patti Smith e Damien Rice

Un mese fa vi avevamo anticipato l'uscita delle cinque versioni deluxe per festeggiare i vent'anni di "Achtung baby", lo storico album che segnò più di un punto di svolta nella carriera degli U2. Ora si aggiungono novità che faranno la gioia dei fan e di chi ha scoperto la band solo recentemente. La prima è l'uscita di "From The Sky Down" (contenuto nel box set), il documentario di Davis Guggenheim che racconta i mesi in cui Bono, The Edge e soci si chiusero negli "Hansa Studios" di Berlino e rischiarono di sciogliersi a causa delle pesanti divergenze artistiche.

A salvarli fu "One": una canzone che finì col mettere d'accordo tutti e far ritrovare agli U2 quello spirito che li aveva portati a registrare un capolavoro come "The Joshua Tree", prima delle critiche ricevute per "Rattle and Hum". "Non sapevo come avrebbero reagito alle cose che ho messo nel film", aveva dichiarato Guggenheim. "Ci sono alcune momenti molto delicati". Invece gli U2 hanno commentato con ammirazione che - anche se impietoso - il documentario è "onesto, vero, senza sensazionalismi". Bono ha aggiunto: "E' stato un po' umiliante realizzare che eravamo così inetti e che oggi siamo una band migliore".

La seconda novità in arrivo è un album tributo ideato dal magazine "Q" che vede una serie di musicisti alle prese con gli originali. Non è stata ancora svelata la tracklist per intero ma è stato reso noto che Jack White ha inciso una versione di “Love Is Blindness”, i Depeche Mode si sono cimentati con “So Cruel”, Patti Smith ha riletto “Until the End of the World” e Damien Rice si è assunto il non facile compito di reinterpretare “One”. Vi lasciamo al video di "Mysterious Ways" a inizio post e vi aggiorniamo con le novità non appena verranno annunciate.

  • shares
  • Mail