"Stroked": il tributo a "Is This it" dei The Strokes in download gratuito

"Stroked": il tributo a "Is This it" dei The Strokes.

Per celebrarne ufficialmente il decimo anniversario bisognerebbe attendere sabato: "Is This It" dei The Strokes infatti, uscì nei negozi il 30 luglio del 2001. Non era (e non è) un disco particolarmente originale: echi dei Television, dei Velvet Underground, tutto amalgamato insieme da un garage-rock che di 'garage' aveva ben poco: i suoni erano abbondantemente ripuliti, la rabbia - se c'era - passava più per l'attitudine da ragazzino viziato di Casablancas che per i rimandi alla strafottenza dei Ramones.

Nonostante tutto, il disco funzionò benissimo, specialmente da piccolo spartiacque: dopo di loro, tonnellate di imitatori, tutti a riscoprire il rock 'n' roll 'sporco' e diretto, pronto da ballare nei club indie di tutto il mondo. Curiosamente, un disco dalle atmosfere così smaccatamente legate alla realtà newyorkese, ottenne il secondo posto nel Regno Unito e 'solo' il trentatreesimo negli Stati Uniti. Una delle ragioni che vennero avanzate all'epoca fu la tragedia dell'11 settembre. La pubblicazione negli USA, inizialmente prevista proprio per quella data, fu posticipata al 9 ottobre dello stesso anno.

La canzone "New York City Cops", presente nell'edizione europea, fu inoltre sostituita nella versione statunitense da "When It Started" poiché la prima conteneva una frase considerata offensiva ("New York City cops. They ain't too smart") per le forze dell'ordine impegnate a Ground Zero. Per ricordarne l'uscita, il blog Stereogum ha radunato undici artisti indie a cui è stato chiesto di cimentarsi con una delle tracce dell'album. Il risultato ci sembra interessante e sopra la media in almeno un paio di occasioni (Owen Pallett e Morning Benders). Giudicate voi, visto che il tutto è in dowload gratuito a questo indirizzo.

  • shares
  • Mail