One Direction in concerto in Italia, l'amore delle fan #ItalyLovesOneDirection

Si terranno stasera 19 maggio e domani 20 maggio 2013 i due concerti dei One Direction in Italia. E le Directioners non stanno più nella pelle

One-Direction

"Ma era così anche con I Take That e con i Backstreet Boys?"

Ogni tanto mi sorge questa domanda quando mi accorgo di quanto i One Direction siano sempre più amati, cercati, idolatrati e sognati dalle loro giovani fan. No, non era così. I tempi erano diversi, mancava Twitter, mancavano i social network e YouTube.

Con le due band appena citate, le cose erano ben diverse. C'era sempre una grande febbre, ma era meno "di gruppo", non si poteva comunicare in questa modo e con questa intensità con fan sparse in tutta Italia e in tutto il mondo. Al massimo si riempivano le pagine di Smemo e si proclamava il proprio amore nella propria camera o in un diario. I concerti c'erano ma non si potevano mica rivedere su You Tube in un loop continuo. Volevi ascoltare una canzone della tua band? O la registravi in radio oppure compravi il cd. Poche le altre soluzioni possibile (tranne copie da amici e amiche che possedevano l'originale)

Le Directioners sono più fortunate. Possono scoprire che Harry Styles ieri era in Galleria a Piazza Duomo a Milano e che oggi sta provando con i compagni di band a Verona sotto un cielo che non promette nulla di buono. Anni fa, col piffero che potevi leggere quello che Robbie o Brian stavano facendo e volevano condividere. Era tutto più distante, misterioso. Le interviste delle star le potevi leggere sul giornale o ascoltare, raramente, in tv. E il passaparola telefonico era tutto. E limitato.

E anche questa attesa, queste ore che separano le fan al tanto atteso concerto a Verona (e domani a Milano) sono scanditi da messaggi di trepidazione e colmi d'amore. Sia da chi andrà al live di questa sera, sia per chi invece non potrà esserci. E si può dirlo, attraverso alcuni hashtag.

Ad esempio #TheItalianDirectionersAtHomeLoveYouGuys oppure #OneDirectionAkaBestIdolsInTheWorld. Nella prima, c'è un messaggio per chi non sarà al concerto di questa sera (per i prezzi o per la distanza, entrambe le possibilità sono decisamente comprensibili) e il secondo è semplicemente l'ennesimo simbolo di affetto da parte delle fan. Perché con loro tutto nasce così con un passaparola, che in poche ore diventa trend topic con lo scopo principale di essere letto dai componenti della band.

E accade, come mostra questo status


in risposta al loro.

E' febbre One Direction in Italia, sempre più evidente. Lo dicono anche loro, quasi sorpresi dall'accoglienza delle nostre fan


Questi due concerti sono già un successo, anche solamente per i sold out e per la trepidazione delle più giovani, in attesa da ore per poter poter aspettare di vedere i loro idoli sul palco. Per ascoltare, cantare, guardare e sicuramente commuoversi all'idea di avere i One Direction a poche decine di metri da loro.

Il giorno dopo, pioveranno messaggi diretti a loro -via Twitter e Facebook- di elogi, complimenti ed emozioni condivise. E sarà ancora trend topic.

Anni fa? Se volevi, prendevi carta, pena e un francobollo per spedire una lettera ai tuoi fan senza sapere se mai l'avrebbero effettivamente letta. Anni fa lo avresti raccontato agli amici, alle amiche, lo avresti scritto sempre da qualche parte.

Oggi? Basta aprire Twitter e scrivere #ItalyLovesOneDirection e magari indirizzarlo al loro profilo Twitter. E il gioco è -quasi- fatto. E se non rispondono? Perché, qualcuno di voi ha una lettera tra le mani di un Backstreet Boys o Take That o Spice Girls?

Ecco, appunto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: