REM, nessuna reunion in programma: parola di Mike Mills

Mike Mills mette a tacere i rumours su una reunione dei REM

R.E.M-reunion

Nei giorni scorsi stavano iniziando a circolare alcuni rumours su una possibile reunion dei R.E.M. in occasione del 25esimo anniversario dalla pubblicazione dell'album "Green"

Ma i fan che speravano di poter leggere al più presto una conferma -anche solo per alcune tappe di concerti- saranno rimasti delusi dalle parole di Mike Mills, bassista del gruppo, alla rivista Rolling Stone:

"Non ci sono stati veri e propri fattori nel decidersi che era ora di scioglierci. Non c'è stato abuso di droghe. Non ci sono stati liti o incomprensioni. Non ci sono stati problemi legali. Era il momento di separarci. Una cosa che non era mai stato fatta prima. L'idea di separarci e di non riformare la band per una reunion tour è, invece, un'idea interessante per noi. Dubito che ci vedrete in tour di nuovo come REM. D'altra parte, ho suonato con Peter [Buck, chitarrista] a New York, l'altra sera, quindi le cose divertenti accadono"

Il gruppo aveva annunciato lo scioglimento proprio in occasione della pubblicazione del loro quindicesimo album in studio, Collapse into Now. Era il 2011 e da allora, solo Peter Buck decise di far uscire una canzone da solista.

Diversamente da lui, né Michael Stipe nè Mills hanno rilasciato materiale inedito in questi due anni. Proprio Stype ha ammesso che lavorare da solista, ad oggi, è ancora qualcosa di incomprensibile per lui

Ecco le parole pronunciate nel comunicato stampa di quel lontano settembre 2011:

"Un saggio una volta disse che la cosa più importante quando si va a una festa è sapere quando è il momento di andare via. Abbiamo costruito qualcosa di straordinario insieme. E ora è tempo di abbandonarla. Spero che i nostri fan capiscano che questa non è stata una decisione facile. Ma tutte le cose hanno una fine e noi abbiamo voluto finire bene, a modo nostro. Come R.e.m. e come amici e co-cospiratori, abbiamo deciso di chiudere la nostra storia come band. Abbandoniamo le scene con un grande senso di gratitudine, di realizzazione e di stupore per tutto quello che abbiamo realizzato. A tutti quelli che si sono emozionati con la nostra musica, i nostri più profondi ringraziamenti per averla ascoltata"

  • shares
  • Mail