Kelly Rowland "Dirty Laundry": video teaser

Scritto da: -

L'ex Destiny's Child, in attesa di pubblicare il suo nuovo album solista, confessa la sua gelosia verso la collega Beyoncé

Kelly-Rowland

Dopo aver raccontato la nascita del brano “Dirty Laundry”, ecco un teaser video del nuovo video di Kelly Rowland.

Immagini in bianco e nero, mani contro un vetro appannato e profili illuminati da un fascio di luce. Poche scene delicate per il nuovo concept. Guardate l’anteprima qui sotto

Kelly Rowland in “Dirty Laundry” confessa la sua ‘gelosia’ verso Beyoncé

Beyoncè è l’unica ad essere letteralmente esplosa dopo il suo inizio come Destiny’s Child. La sua carriera solista ha avuto immediato riscontro anche grazie al singolo bomba “Crazy in love”. Poi seguirono dischi con milioni di copie vendute, altri pezzi da primi posti in classifica, un duetto con Lady Gaga e -più recentemente- l’invito ad esibirsi per il Superbowl 2013.

In quell’occasione, dopo varie indiscrezioni, la cantante si è davvero riunita per un veloce medley con le altre colleghe per ricordare il suo passato da Destiny’s Child. Poi ecco l’annuncio del nuovo tour mondiale. Diversa, più nell’ombra, la carriera e il percorso di Kelly Rowland e Michelle Williams. La stessa Rowland, che pubblicherà “Talk A Good Game” il prossimo 18 giugno 20123, ha deciso di far uscire un singolo che fosse molto più personale e introspettivo e nel quale ammette le proprie emozioni più profonde.

Lei stessa rivelato di aver trascritto, nel testo, le sue sensazioni di invidia e di gelosia verso la collega e amica Beyoncé, diventata sempre più amata e importante in ambito musicale rispetto a lei. Non lo nega, lo confessa e mette a confronto se stessa con colei con la quale aveva condiviso il palco per anni e anni:

““When my sister was on stage / killing it like a mother fu*ker / I was in a rage / feeling it like a motherfu*ker / Post-’Survivor,’ she on fire / Who wanna hear my bullsh*t?”

C’è stato spazio, nel pezzo, anche per parlare di un amore doloroso e negativo che le ha causato sofferenza e insicurezza:

“hitting the window like it was me / And still it shattered.He pulled me out and said ‘Don’t nobody love you but me / Not your mama / Not your daddy / and especially not Bey”

La stessa Rowland ha ammesso di aver avuto difficoltà a scrivere il pezzo senza commuoversi o piangere. In un recente ascolto del disco da parte della casa discografica, la cantante ha dovuto abbandonare la stanza poiché non si sentiva pronta ad ascoltare pubblicamente la canzone:

“E ’stato molto emozionante. Mi ci sono voluti giorni per registrare. Ho dovuto superare il mio essere così sconvolta e cantare semplicemente il pezzo senza singhiozzare nel farlo. Spero sempre che la mia musica possa ispirare qualcuno, allo stesso modo in cui altri artisti ispirano me. The Dream (con il quale ha collaborato per questo brano, ndr) disse: ‘Voglio scrivere una canzone in modo che la gente sappia esattamente chi sei, sotto sotto’ “

Potete ascoltare “Dirty Laundry” cliccando qui sotto:

Via | Hollywood Reporter

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

Vota l'articolo:
3.80 su 5.00 basato su 10 voti.